faCCebook - Aiuta a vendicarti dei mostri che rendono difficile la tua vita
 
 
 
 

Di Beni in Peggio
il blog di Antonio P. Beni
 

Antonio P. Beni è su facebook, diventa fan!
Antonio P. Beni è su Twitter
Contatta Antonio P. Beni
Pagina principale
 
 

Chi è Antonio P. Beni

Antonio P Beni nasce improvvisamente più di 30anni fa nel centro del mediterraneo. Di lui conosciamo solo la sua biografia estratta, grazie al sapiente uso del laser, da un pool di esperti di chimica del gelato. Ricco di famiglia, con i suoi dieci fratelli e quindici sorelle fonda il partito 'genitori: fatevi una pizza…'
Dieci anni fa a Roma trovammo una copia clandestina della sua prima raccolta di racconti Di Beni in meglio, ma come per le statue del Modigliani, molti pensarono che fosse un falso. Altri che fosse un falsario.
Ad ogni modo, questi racconti descrivono chiaramente il carattere di Beni, ma non le caratteristiche psico somatiche.
Alcuni anni fa un certo Umberto diede Eco al primo romanzo di Beni 'Le cose degli Altri'. Grazie a questa critica molti giornali parlarono dell’avvento del nuovo Messia e in terza pagina anche di Beni.
Oggi Beni , dopo un letargo di soli dieci mesi in una tomba etrusca, torna su faCCebook.eu per fissare un punto preciso nella storia della letteratura mondiale.
Quale che sia speriamo di trovarlo presto, almeno prima che la pubblicità termini ...

 
 
Sei personaggi in cerca di Beni: il Papa cantante
Scritto da Antonio P. Beni il 18/03/10
 

Da circa tre ore ero seduto dietro la grande scrivania centrale della biblioteca civica. La sala era deserta e le grosse lampade accese posizionate sui vari tavoli presenti nell'enorme locale rendevano l'ambiente molto più grande di quello che era in realtà. Avevo ormai esaurito l'energia iniziale e mi apprestavo ad abbandonare quel luogo di cultura desolato, quando vidi arrivare dal fondo della biblioteca una figura spettrale, la quale nel più assordante silenzio si fermò a due passi dalla scrivania, con la testa china. Neppure il tempo di imbarazzarmi o di spaventarmi che subito dietro ne vidi arrivare un'altra. Questa volta era una bella figura femminile, capelli luoghi e fisico statuario. La donna si posizionò sulla destra della scrivania, sempre in silenzio, sempre con la testa bassa. Nei minuti successivi arrivarono in sequenza ravvicinata altri quattro spettri. Ero circondato da sei personaggi cupi, scoloriti e silenziosi. 'Chi siete?' dissi con uno strano coraggio. 'Siamo la tua fantasia e vogliamo vivere!' rispose con voce stanca l'ultimo dei aei che era entrato nella biblioteca. Fu così che una notte di giugno di qualche anno fa diedi vita a quei sei personaggi che mi vennero a cercare...

... l'ultimo personaggio a presentarsi davanti al suo autore fu uno uomo vestito da Papa. "Allora, come abbiamo detto con quel Silvio poco fa, lei è perfetto per fare il Papa. Quindi credo che abbiamo poco da aggiungere no?" - L'uomo bianco mi guardò con aria triste, sorrise solo con la bocca e scosse la testa. "Vede er Beni" - disse con uno strano accento tedesco, pareva che fingesse di essere di origini tedesce, parodiando il loro modo di parlare. "Non so perchè sono vestito così, mi sono svegliato ieri sera con questi vestiti papali e non ricordo più chi sono!".Potevo mai lasciare nell'oblio un possibile uomo di chiesa? "Va beh, fa niente, sei vestito da Papa e ti scrivo un bel romanzo sulla tua vita di misero finto nazista di provincia che diventa Papa in vent'anni di preghiere!" - "Io non voglio fare er Papst, io voglio cantanto metal! Ma sento anche di amare Gesù e di odiare chi usa il preservativo, ma vorrei che nessuno morisse di Aids" - La tenerezza che mi fece quell'uomo fu tanta, del resto voleva solo cantare.

 
 
Leggi Tutto ... | [395 letture]
 
Sei personaggi in cerca di Beni: Ely la velina
Scritto da Antonio P. Beni il 11/03/10
 

Da circa tre ore ero seduto dietro la grande scrivania centrale della biblioteca civica. La sala era deserta e le grosse lampade accese posizionate sui vari tavoli presenti nell'enorme locale rendevano l'ambiente molto più grande di quello che era in realtà. Avevo ormai esaurito l'energia iniziale e mi apprestavo ad abbandonare quel luogo di cultura desolato, quando vidi arrivare dal fondo della biblioteca una figura spettrale, la quale nel più assordante silenzio si fermò a due passi dalla scrivania, con la testa china. Neppure il tempo di imbarazzarmi o di spaventarmi che subito dietro ne vidi arrivare un'altra. Questa volta era una bella figura femminile, capelli luoghi e fisico statuario. La donna si posizionò sulla destra della scrivania, sempre in silenzio, sempre con la testa bassa. Nei minuti successivi arrivarono in sequenza ravvicinata altri quattro spettri. Ero circondato da sei personaggi cupi, scoloriti e silenziosi. 'Chi siete?' dissi con uno strano coraggio. 'Siamo la tua fantasia e vogliamo vivere!' rispose con voce stanca l'ultimo dei aei che era entrato nella biblioteca. Fu così che una notte di giugno di qualche anno fa diedi vita a quei sei personaggi che mi vennero a cercare...

... ... il quinto personaggio a presentarsi al mio cospetto fu un'avvenente ragazza bruna, più giovane della precedente, ma altrettanto bella e sensuale. "Mi chiamo Elisabetta ed vorrei fare la giornalista!"- fu la sua presentazione.

 
 
Leggi Tutto ... | [450 letture]
 
Sei personaggi in cerca di Beni: Massimo dalla provincia di Napoli
Scritto da Antonio P. Beni il 04/03/10
 

Da circa tre ore ero seduto dietro la grande scrivania centrale della biblioteca civica. La sala era deserta e le grosse lampade accese posizionate sui vari tavoli presenti nell'enorme locale rendevano l'ambiente molto più grande di quello che era in realtà. Avevo ormai esaurito l'energia iniziale e mi apprestavo ad abbandonare quel luogo di cultura desolato, quando vidi arrivare dal fondo della biblioteca una figura spettrale, la quale nel più assordante silenzio si fermò a due passi dalla scrivania, con la testa china. Neppure il tempo di imbarazzarmi o di spaventarmi che subito dietro ne vidi arrivare un'altra. Questa volta era una bella figura femminile, capelli luoghi e fisico statuario. La donna si posizionò sulla destra della scrivania, sempre in silenzio, sempre con la testa bassa. Nei minuti successivi arrivarono in sequenza ravvicinata altri quattro spettri. Ero circondato da sei personaggi cupi, scoloriti e silenziosi. 'Chi siete?' dissi con uno strano coraggio. 'Siamo la tua fantasia e vogliamo vivere!' rispose con voce stanca l'ultimo dei aei che era entrato nella biblioteca. Fu così che una notte di giugno di qualche anno fa diedi vita a quei sei personaggi che mi vennero a cercare...

... Il quarto personaggio che si presentò al mio cospetto aveva i riccioli neri come gli occhi ed un accento simpatico. Parlò solo lui e fui felice di non dirgli nulla, di ascoltarlo. "No dottore! Non parlate! Ho visto già come ha fatto con gli altri e non c'è bisogno di dire nulla. Già so. Senza offesa. Vi racconto di me e di come vorrei fare l'attore e ve lo racconto con alcune frasi che metterei nei miei film".

 
 
Leggi Tutto ... | [408 letture]
 
Sei personaggi in cerca di Beni: Simona l'isolata famosa
Scritto da Antonio P. Beni il 25/02/10
 

Da circa tre ore ero seduto dietro la grande scrivania centrale della biblioteca civica. La sala era deserta e le grosse lampade accese posizionate sui vari tavoli presenti nell'enorme locale rendevano l'ambiente molto più grande di quello che era in realtà. Avevo ormai esaurito l'energia iniziale e mi apprestavo ad abbandonare quel luogo di cultura desolato, quando vidi arrivare dal fondo della biblioteca una figura spettrale, la quale nel più assordante silenzio si fermò a due passi dalla scrivania, con la testa china. Neppure il tempo di imbarazzarmi o di spaventarmi che subito dietro ne vidi arrivare un'altra. Questa volta era una bella figura femminile, capelli luoghi e fisico statuario. La donna si posizionò sulla destra della scrivania, sempre in silenzio, sempre con la testa bassa. Nei minuti successivi arrivarono in sequenza ravvicinata altri quattro spettri. Ero circondato da sei personaggi cupi, scoloriti e silenziosi. 'Chi siete?' dissi con uno strano coraggio. 'Siamo la tua fantasia e vogliamo vivere!' rispose con voce stanca l'ultimo dei aei che era entrato nella biblioteca. Fu così che una notte di giugno di qualche anno fa diedi vita a quei sei personaggi che mi vennero a cercare...

... il terzo personaggio che si presentò al mio cospetto aveva una strana luce negli occhi e una bellezza spigolosa. "Allora!! Sig, Beni, muoviamoci che ho una serata con Briatore. Cosa ci canta?" - Non solo la bellezza era spigolosa pure il carattere, mi sentivo stanamente ansioso al suo cospetto. Che personaggio potrei proporre ad una donna del genere? "Io non canto, lei è venuta da me per avere un personaggio? Signora...?" - "Scusiii, credevo di essere in una trasmissione televisiva! Mi chiamo Simona."

 
 
Leggi Tutto ... | [389 letture]
 
Sei personaggi in cerca di Beni: Monica da Città di Castello
Scritto da Antonio P. Beni il 11/02/10
 

Da circa tre ore ero seduto dietro la grande scrivania centrale della biblioteca civica. La sala era deserta e le grosse lampade accese posizionate sui vari tavoli presenti nell'enorme locale rendevano l'ambiente molto più grande di quello che era in realtà. Avevo ormai esaurito l'energia iniziale e mi apprestavo ad abbandonare quel luogo di cultura desolato, quando vidi arrivare dal fondo della biblioteca una figura spettrale, la quale nel più assordante silenzio si fermò a due passi dalla scrivania, con la testa china. Neppure il tempo di imbarazzarmi o di spaventarmi che subito dietro ne vidi arrivare un'altra. Questa volta era una bella figura femminile, capelli luoghi e fisico statuario. La donna si posizionò sulla destra della scrivania, sempre in silenzio, sempre con la testa bassa. Nei minuti successivi arrivarono in sequenza ravvicinata altri quattro spettri. Ero circondato da sei personaggi cupi, scoloriti e silenziosi. 'Chi siete?' dissi con uno strano coraggio. 'Siamo la tua fantasia e vogliamo vivere!' rispose con voce stanca l'ultimo dei aei che era entrato nella biblioteca. Fu così che una notte di giugno di qualche anno fa diedi vita a quei sei personaggi che mi vennero a cercare...

... la seconda a parlare fu una bellissima donna. Occhi neri, capelli neri, profumo bianco. Aveva un velo trasparente come vestito, una leggera stoffa che faceva intravedere tutto il suo corpo nudo. "Strano, quando è entrata non ci avevo fatto caso.." - pensai. "Perchè mi sono cambiata per la nuova scena..." - Rispose lei. "Mmh sembra quasi che mi legga nel..." - "Pensiero!" - "Ah bene, allora che parlo a fare?" - pensai arrossendo- "Ma no, parli pure, ha una così bella voce!" - Rispose spostando una ciocca di capelli dietro l'orecchio sinistro. "Dunque lei è un'attrice?" - "Mi chiami Monica e sì, sono un'attrice di cinema."

 
 
Leggi Tutto ... | [428 letture]
 
Sei personaggi in cerca di Beni: Silvio da Arcore
Scritto da Antonio P. Beni il 04/02/10
 

Da circa tre ore ero seduto dietro la grande scrivania centrale della biblioteca civica. La sala era deserta e le grosse lampade accese posizionate sui vari tavoli presenti nell'enorme locale rendevano l'ambiente molto più grande di quello che era in realtà. Avevo ormai esaurito l'energia iniziale e mi apprestavo ad abbandonare quel luogo di cultura desolato, quando vidi arrivare dal fondo della biblioteca una figura spettrale, la quale nel più assordante silenzio si fermò a due passi dalla scrivania, con la testa china. Neppure il tempo di imbarazzarmi o di spaventarmi che subito dietro ne vidi arrivare un'altra. Questa volta era una bella figura femminile, capelli luoghi e fisico statuario. La donna si posizionò sulla destra della scrivania, sempre in silenzio, sempre con la testa bassa. Nei minuti successivi arrivarono in sequenza ravvicinata altri quattro spettri. Ero circondato da sei personaggi cupi, scoloriti e silenziosi. 'Chi siete?' dissi con uno strano coraggio. 'Siamo la tua fantasia e vogliamo vivere!' rispose con voce stanca l'ultimo dei aei che era entrato nella biblioteca. Fu così che una notte di giugno di qualche anno fa diedi vita a quei sei personaggi che mi vennero a cercare...

...il primo a parlare fu un certo Silvio da Arcore. Il suo accento era brianzolo. 'Allora signor Silvio, quale ruolo vorrebbe che le creassi?'- dissi per rompere l'ampasse - 'Vede dottor Vespa, mi piacerebbe fare il Papa!'. 'Due cose...' - Dissi con aria minacciosa- 'Non sono chi sia sto Vespa, io mi chiamo Beni! L'altra è che credo che il suo collega spettro li all'angolo sia più adatto al ruolo, visto che ha già gli abiti bianchi-papali!'. 'Ain Confermer!' Ribatté con un leggero accento tedesco lo spettro in tenuta da Papa.
'Facciamo così, lei mi racconta un pò di cose sulla sua vita ed io mi organizzo per il ruolo.'
Non feci in tempo a finire che Silvio iniziò a parlare ininterrottamente con sguardo sognante.

 
 
Leggi Tutto ... | [411 letture]
 
 
 
 
 
 
  ESCLUSIVO!

Antonio P.Beni pubblica il suo primo libro, "Le Cose degli Altri".
Questo non è un romanzo sull'Invidia dell'uomo, ma l'erba del vicino è sempre più verde e spesso quel vicino siano noi!
Da quel giorno nulla fu come prima, anche perchè prima nulla fu come quel giorno!

 

Leggi anche l'esilerante intervista che Antonio P. Beni ci ha rilasciato in occasione dell'uscita del suo primo romanzo. Clicca quì per accedere all'articolo!

 

COME ACQUISTARE

Amazon (e-book)

Il mio libro (versione cartacea)



Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.61 Secondi