faCCebook - Aiuta a vendicarti dei mostri che rendono difficile la tua vita
 
 
 
 

Babelweb
una gran confusione ...
 
 
Habemus Papam: i dubbi di un lettore
Scritto da Babel il 15/03/13
 

Ebbene si! Lo ammetto...
Mi rifaccio vivo su faCCebook "ogni morte di papa", anche se in questa circostanza pare che anzichè esser passato a miglior vita, il Papa in carica si sia limitato a divenire "emerito".

Questo non ha tuttavia impedito l'elezione di un nuovo successore di Pietro e, dunque, eccomi qua!

Non mi dilungherò sulla questione ormai ben nota, ma mi limiterò a segnalare cosa non mi piace di Francesco I°

 
 
Leggi Tutto ... | [1089 letture]
 
Innamorarsi sui social network
Scritto da Babel il 24/11/11
 

Già Internet, il web, aveva modificato il nostro modo di connettersi con il resto del mondo. Coloro che, come me, basavano la loro comunicatività anche (ed è ovvio che sia un "anche") grazie ad un modem a 1200 BPS ed alle BBS (Bullettin Board System) con cui si annullavano distanze con anche di migliaia di km, videro in Internet la possibilità dell'immediatezza della comunicazione, dello scambio di opinioni, anche di files ecc. Con le BBS il sistema si basava sulla trasmissione attraverso dei "nodi" collegati l'uno all'altro in tutto il mondo, attraverso i quali gli utenti finali riuscivano, nel giro di alcuni giorni, ad inviare od a ricevere ciò che volevano. Quindi se io volevo dire "ti amo" alla mia ragazza conosciuta a Boston affidandomi a questo sistema, non facevo altro che collegarmi alla MASTERBBS di Prato (dove abitavo) attraverso un numero telefonico analogico ed inviavo il mio messaggio. La MASTERBBS il giorno successivo lo inoltrava al "nodo" di Milano che a sua volta lo inviava al nodo di Washington che a sua volta lo inviava al nodo di BOSTON (più o meno...).
La risposta arrivava sullo stesso canale con percorso inverso  e quindi dopo una settimana circa potevo leggere sulla mia mail che la mia ragazza nel frattempo si era fidanzata altre 3 volte...

 
 
Leggi Tutto ... | [1115 letture]
 
Capitan Cassano
Scritto da Babel il 12/08/11
 

Ieri sera allo stadio San Nicola di Bari un pubblico numerosissimo ha assistito alla vittoria della Nazionale di calcio italiana contro quella Spagnola, campione d'Europa e campione del mondo, superata con un brillante 2-1 con gol di Montolivo ed Aquilani (uno per tempo) e dal momentaneo pareggio di Alonso per la Spagna. Ma la grande gioia dei baresi (e degli sportivi "veri") non è stata la sola vittoria dell'Italia, bensì la presenza in squadra di Antonio Cassano, "GeniAntonio" e perfino con la fascia da Capitano. Fascia che i suoi stessi compagni, Buffon per primo (che, è risaputo, è un uomo di virtù umane e sportive eccezionali), hanno voluto offrire al fantasista barese.

 
 
Leggi Tutto ... | [1228 letture]
 
La tratta dei cuccioli
Scritto da Babel il 08/08/11
 

Da qualche tempo, specie su alcune spiagge del sud-italia, si assiste ad un nuovo ed inquietante fenomeno: la tratta dei cuccioli di cane!
Già, proprio così, la tratta dei cuccioli venduti sulle spiagge dove balneanti più o meno autoctoni prima li acquistano, magari per soddisfare il momentaneo capriccio dei loro bambini, per poi abbandonarli nella prima area di servizio dell'autostrada.
Personalmente, pur non potendolo testimoniare, ritengo che i venditori ambulanti siano solamente l'anello finale di una catena che, ovviamente, sfrutta essi stessi (i Vu' Cumprà) con notevole ritorno in termini economici. E' recente la cronaca che riferiva dei cagnolini di tutte le razze, taglie ed età, che venivano trasportati in Italia, in condizioni disumane, a bordo di camion all'interno dei quali erano ammassati. Basta fare una semplice ricerca su Google per rendersi conto della portata del fenomeno.
La cronaca più recente ci porta a Voltri, in Liguria ...

 
 
Leggi Tutto ... | [904 letture]
 
Un figlio da crescere...
Scritto da Babel il 07/06/11
 

Un figlio! che bello, avranno pensato, saremo mamma e papà, lo coccoleremo, gli daremo tutto il nostro amore come i nostri genitori hanno fatto e continuano a fare con noi. Gli insegneremo le prime e forse più importanti cose della sua vita. Lo sentiremo crescere nel grembo materno, lo vedremo crescere, piangere, ridere, disperarsi, giocare, arrabbiarsi. Lo vedremo andare gattoni e correre nel girello, lo sentiremo piangere la notte ed accorreremo per confortarlo, per sostenerlo, per aiutarlo a diventare un uomo. Lo vedremo andare a scuola ed imparare tante cose, lo vedremo con lo sguardo perduto nel vuoto quando, innamorato, sognerà la sua bella.
E già lo avranno anche immaginato da adulto: mio figlio sarà un avvocato, no, forse no, meglio un ingegnere... Io preferirei che da grande mi seguisse nell'azienda di famiglia, ma il nonno lo immagina già nella carriera militare, magari un bell'ufficiale di Marina al comando di una portaerei.
Io vorrei che... a me piacerebbe che...

 
 
Leggi Tutto ... | [1024 letture]
 
Siamo tutti dei mostri!
Scritto da Babel il 24/05/11
 

ANCONA, 21 MAG - La piccola Elena Petrizzi e' morta. Lo ha reso noto la Direzione sanitaria del presidio materno-infantile Salesi di Ancona. La morte cerebrale della piccola è stata dichiarata alle 17. Subito dopo e' scattato il periodo di osservazione di sei ore, seguito dalla competente commissione medico legale, che alle 23 ha accertato il decesso. Il 18 maggio scorso Elena era stata lasciata 5 ore in auto dal padre, a Teramo, che era andato a lavorare convinto di aver già accompagnato la piccola a scuola.
E' un mostro il padre di questa creatura innocente? Oppure è egli stesso una vittima dei tanti mostri che ormai ci attanagliano tutti?

 
 
Leggi Tutto ... | [1113 letture]
 
Un prete da rispettare
Scritto da Babel il 09/05/11
 

Premetto che non ho mai avuto molta simpatia per i preti.
Li ho sempre visti come prodotto di un’ipocrisia che dura da millenni, quali  falsi interpreti della “verità” che solo da loro pare essere conosciuta. L’interpretazione che la Chiesa fornisce delle Sacre Scritture mi è sempre apparsa come un’interpretazione per loro esclusivo o quasi esclusivo tornaconto.
Certo negli anni questa mia scarsa considerazione generale è stata più volte smentita dal singolo servitore di Dio, e per fortuna ne ho incontrati anche diversi (specie se frati e missionari) e, per quanto la mia opinione non abbia mai mutato indirizzo, in effetti ho avuto modo di apprezzarne anche più di uno, per la loro opera, per la loro convinzione, per la loro fede.
Tempo fa avevo conosciuto Don Giuseppe, un prete giovane e pieno di iniziative. Un vice parroco entrato quasi subito in contrasto con il parroco perché, a differenza di quest’ultimo, sapeva come avvicinare i fedeli, sapeva come avvicinare i bambini, sapeva come avvicinare gli ammalati.
Purtroppo non sapeva come avvicinare il suo superiore, che delle elemosine ricevute dal suo vice voleva farne solo “gratta e vinci”, non sapeva neanche come avvicinare il suo vescovo, perché anziché averne giustizia, ne ha avuto solo un iniquo trasferimento.

 
 
Leggi Tutto ... | [1064 letture]
 
Hansel e Gretel
Scritto da Babel il 19/04/11
 

Hansel e Gretel erano due deputati del Sudtiroler Volkspartei: fratello e sorella, figli di un taglialegna di Bolzano. Un giorno, passeggiavano mano nella mano davanti a Montecitorio quando si imbatterono in un corvo. Non era un corvo vero e proprio. Era un deputato del PDL chiamato così.
«Dove state andando?» chiese il Corvo. «Non perdete tempo! A poca distanza c’è un nuovo palazzo, Palazzo Grazioli, fatto tutto di cioccolata e marzapane! Se non ci andate subito, rischiate che altri lo mangino per intero!»
Hansel restò interdetto. «Stiamo aspettando l’ora del voto di fiducia al governo.»
Il Corvo replicò: «Appunto, sbrigatevi! Ci sono già altri che stanno rosicchiando! Volete perdervi il banchetto?»
«Ma tu hai qualche interesse in questo affare?» chiese Gretel.
«No» rispose il Corvo. «Sono un robot, obbedisco agli ordini.»

 
 
Leggi Tutto ... | [1011 letture]
 
Lettera di un bambino leucemico
Scritto da Babel il 08/04/11
 

Questa è la lettera di un bambino ammalato di leucemia e alla ricerca di un donatore di midollo osseo compatibile.

 
 
Leggi Tutto ... | [1216 letture]
 
Il mostro dei trailers!
Scritto da Babel il 07/04/11
 

Il mostro al cinema!
Mi è capitato, qualche giorno fa, di andare al cinema a vedere un film per ragazzi, insieme a mia moglie e mia figlia. Sebbene fosse domenica, mi ero alzato presto come d'abitudine, per svolgere tutte quelle piccole mansioni che rimando durante la settimana ed anche per preparare il pranzo, dando così agio a mia moglie di riposare un po' più a lungo e di trovare (sorpresa!) parte del proprio lavoro già svolto. Suocera a pranzo (squisito, modestamente!) e quindi il riposino pomeridiano che mi meritavo. Al pomeriggio decidiamo di andare al cinema, a vedere un film per bambini/ragazzi e poter trascorrere così piacevolmente il resto della giornata. Andiamo in un multisala ed acquistiamo i biglietti con congruo anticipo per evitare le solite code dei ritardatari che mi innervosiscono notevolmente.
Quando finalmente entriamo nella sala, stracolma di bambini di tutte le età, le luci finalmente si spengono e comincia la sarabanda della pubblicità, o meglio dei trailers dei films in programmazione. Ed a quel punto, con sconcerto, mi rendo conto che tale pubblicità NON è calibrata per il pubblico di quel determinato spettacolo.

 
 
Leggi Tutto ... | [1129 letture]
 
La bugia della Santanchè
Scritto da Babel il 31/03/11
 

Nell'attuale governo (ma sicuramente anche in quelli precedenti ed in quelli futuri), ci sono persone che fanno carriera politica, e non solo politica, con la bugia. E' notizia recente che il curriculum del sottosegretario Daniela Santanchè è stato smentito. La Santanchè infatti aveva dichiarato di aver frequentato un master presso la Scuola di Direzione Aziendale dell'Università Bocconi di Milano, una tra le più prestigiose in Europa e probabilmente la più prestigiosa in Italia.
Il prestigioso ateneo milanese, con un proprio comunicato stampa, l'ha bellamente smentita: "Abbiamo verificato e dalla nostra banca dati alunni (ovvero quella degli ex studenti) e non risulta abbia frequentato un nostro master o mba. Non possiamo escludere, ma non abbiamo modo di verificare, che abbia frequentato un corso breve".

 
 
Leggi Tutto ... | [1026 letture]
 
Il mostro delle adozioni
Scritto da Babel il 29/03/11
 

Molti non sanno che nel mondo ci sono, probabilmente, milioni di bambini in stato di abbandono. E quando diciamo "bambini abbandonati" facciamo automaticamente, forse anche incosciamente, riferimento ai bambini dell'Africa, quelli le cui immagini ci vengono più o meno quotidianamente propinati dai media.
Pensiamo quindi ai bambini denutriti, ai bambini ammalati di AIDS, ai bambini costretti ad eseguire i più umili lavori manuali ed addirittura ai "bambini-soldati" di certe parti dell'Africa od anche del Sudamerica. Insomma, il riferimento è troppo spesso ai paesi sottosviluppati.
Mai e poi mai potremmo far riferimento, salvo non essere entrati in contatto con tale fenomeno per ragioni di varia natura, all'abbandono dei bambini che avviene anche nella nostra "civile e moderna" Europa e men che meno alla nostra Italia.
Invece non è così:

 
 
Leggi Tutto ... | [1083 letture]
 
Le perreras
Scritto da Babel il 28/03/11
 

Guardando i due servizi messi in onda da Striscia la Notizia, la seguitissima trasmissione televisiva in prima serata su Canale 5, a proposito delle Perreras, ovvero i canili spagnoli, mi sono commosso.
Per chi non l'avesse seguita ricordo che nelle Perreras vengono custoditi cani e gatti (ma i cani sono molto più numerosi) che se non vengono "adottati" entro un mese al massimo dalla loro cattura (o dalla loro consegna di chi vuol sbarazzarsene), vengono soppressi con metodi dolorosissimi e quindi inceneriti.
Ho sempre pensato di me stesso di essere abituato a tutto (o meglio, a quasi tutto), anche perchè la mia professione che conta ormai più di 30 anni di attività mi ha portato a vivere le dolorosissime esperienze altrui e questo mi ha inevitabilmente indurito il cuore e le emozioni.
Si, certamente in determinate situazioni cuore e pellaccia si sono sciolti, per poi indurirsi nuovamente quasi a protezione di me stesso e perché, tutto sommato, non ci si abitua mai alle cose brutte della vita ma si tenta disperatamente di farlo.
E ieri sera, a conferma di ciò, mentre guardavo anche con un po' di distacco la trasmissione, ad un certo punto sollevando gli occhi dal piatto della mia minestra per guardare la TV, ho incrociato gli occhi di un cagnolino che, ripreso in primo piano, mi ha trafitto con il suo sguardo.

 
 
Leggi Tutto ... | [1033 letture]
 
Un orco tra di noi
Scritto da Babel il 24/03/11
 

Nella tragica morte di Yara Gambirasio, l'ultima in ordine cronologico, come pure in quella di Sarah Scazzi ed in tanti altri fatti di cronaca (le gemelline svizzere Alessia e Livia Schepp, la bimba inglese Maddie McCann, Denise pipiton, solo per ricordarne alcuni), ci si interroga.
Nella sua omelia, il parroco di Brembate Sopra, don Corinno Scotti, ha veramente colto nel segno: "c'è¨ un orco tra di noi".
Come nelle fiabe, in quelle fiabe che sin da piccolini abbiamo ascoltato con trepidazione, c'è¨ un orco o una strega cattiva. E come nelle fiabe, sia per la scomparsa di Yara che per quella di Sarah Scazzi, abbiamo trepidato sperando in un lieto fine, un lieto fine che per Yara e Sarah non c'è stato.
Due vite giovanissime stroncate dall'"ORCO" o dalla "strega cattiva".
Abbiamo imparato, se non lo avessimo imparato prima, che solo nelle fiabe c'è¨un sicuro lieto fine, e adesso sappiamo che nella vita reale spesso, molto spesso, esiste solo il dolore, un dolore sordo e sempre incombente come solo la morte di un figlio ti può procurare.
E nonostante tutto trepidiamo ancora, trepidiamo per le gemelline Alessia e Livia Schepp, che un papà "orco" ha forse sottratto alla vita, trepidiamo per Denise, trepidiamo per Maddie, trepidiamo ogni qualvolta alla cronaca si riaffaccia un "orco" o una "strega cattiva".
Quante volte ci siamo scontrati pure con quella sensazione di impotenza che ci pervade? E quante volte abbiamo spento o cambiato canale nel tentativo di scrollarci di dosso l'angoscia che queste notizie ci procurano? E quante ci siamo sentito perfino sollevati per il fatto che il dolore non ci ha toccato personalmente?
Ma fino a quando?

 
 
Leggi Tutto ... | [1085 letture]
 
Gheddafi, dal baciamano alle bombe
Scritto da Babel il 22/03/11
 

Appare incredibile il "voltafaccia" manifestato dal nostro governo (che per riflesso colpisce tutto il popolo italiano) sia con la firma sulla risoluzione 1973 dell'ONU, che ha autorizzato la "no fly zone" sulla Libia, sia per la partecipazione diretta della nostra aviazione e delle strutture logistiche sul territorio nazionale, messe a disposizione della Nato. In questo preciso momento, oggi 20 marzo 2011, i nostri "caccia" stanno borbandando finanche Tripoli.
Ma come? Era solo agosto del 2010 (quindi solamente 7 mesi orsono) quando il nostro Capo del Governo incontrando il leader libico Gheddafi, gli bacò perfino la mano in segno di sottomissione (ed anche allora, per riflesso, fu tutto il popolo italiano a sottomettersi ad un dittatore come tale universalmente riconosciuto, lo stesso che appoggiando il terrorismo aveva fatto centinaia di vittime, lo stesso che ha sterminato non si sa bene quanti oppositori al proprio regime, lo stesso che nel 1986 spedì un missile su Lampedusa, quella stessa Lampedusa che oggi, con immane sforzo, accoglie migliaia di immigrati libici).
Cos'è cambiato da agosto 2010 ad oggi?

 
 
Leggi Tutto ... | [1162 letture]
 
 
 
 
 
 
 
 


Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.06 Secondi