faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Mercoledì 25 Luglio 2012
Il «mostro» di Denver: cancellato nome e volto
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

La massima pena per chi cerca la notorietà con ogni mezzo è l'anonimato. Il Presidente Obama non nomina mai il nome del folle di Denver come sottolinea anche Michele Serra nella sua intelligente rubrica «L'Amaca». Aggiungo alle parole del maestro del giornalismo un ulteriore dettaglio: oltre a non nominare il nome di questo «mostro», cancelliamo anche il volto. Per sempre.


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 25/07/12
 

I «maestri della parola» hanno un dono: riuscire ad imprimere nero-su-bianco il pensiero dei molti. E' ciò che deduco ogni volta che leggo l'Amaca di Michele Serra, la rubrica pubblicata nelle pagine di Repubblica.

Un breve trafiletto, poche, intense righe - a volte ironiche, spesso profonde, sempre intelligenti - scritte in maniera magistrale, riflessioni coincise che lasciano il segno.

E' accaduto anche ieri, 24 luglio: riflettevo sul mostro di Denver, lo psicopatico dagli occhi di ghiaccio. Concordavo con la scelta del Presidente Obama di non nominare mai il suo nome, l'anonimato come pena massima per chi - con un gesto folle - cerca l'assurda notorietà.

Le parole di Michele Serra spiegano in modo impeccabile anche il mio pensiero. Mi permetto di aggiungere solo un dettaglio: oltre al nome, preferisco cancellare anche il volto di questo ennesimo «mostro» disumano.

 

 

L’AMACA del 24/07/2012 (Michele Serra).
Barak Obama – che un nome se lo è conquistato, eccome – non ha voluto pronunciare il nome del miserabile assassino di Denver. La condanna all’anonimato come punizione massima per chi è disposto a qualunque nefandezza pur di uscirne. Giusto. Così giusto che fa riflettere, per esteso, sull’equivoco esiziale che guasta i sogni della società massificata: la totale confusione tra fama e valore. Si ritiene che se non si è famosi non si esiste, non si vale, ma è un falso spaventoso, è il padre di tutti i falsi. Ci sono evidenti casi di famosi farabutti e di famosi imbecilli; e di persone il cui valore, anche grande, è conosciuto da pochi, e tra quei pochi loro stessi. Ho sentito Benigni, in Santa Croce a Firenze, a commento del canto Undicesimo, dire che il lavoro umano prosegue il lavoro di Dio. Ho pensato al “lavoro ben fatto” di Primo Levi, ai tanti (e sempre più rari) esempi di persone felici del loro fabbricare, creare, mettere ordine, disporre in giustezza le cose. Il loro valore è inestimabile, e non importa quanti lo sanno (lo sa Dio, direbbe il poeta) Se si riuscisse a fare capire questo – che il valore è più della fama – ai miliardi di anonimi e ai milioni di frustrati, ci sarebbe qualche pazzo infelice di meno, e qualche traccia in più della potenza umana.

 
[1174 letture]
 
 
Mostri categoria Criminali  Tutti i mostri di Luglio
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 28
 

Il mostro di ieri
(24 Luglio)

 

Il mostro di domani
(26 Luglio)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 12 Giugno 2013: L’esame di maturità? Un «mostro» buono
    Commenti: 1
     
  • 11 Giugno 2013: Io, Tu, Lui, Lei: ad ogni età il giusto pronome
    Commenti: 0
     
  • 07 Maggio 2013: La confessione di un chirurgo estetico ai tempi della crisi economica
    Commenti: 0
     
  • 17 Aprile 2013: Juventus Primavera, piccoli «mostri» crescono
    Commenti: 1
     
  • 05 Aprile 2013: Kim Jong-un, il mostro della Corea del Nord
    Commenti: 0
     
  • 27 Ottobre 2012: Giampiero Amandola, il giornalista razzista? No, solo un «mostro» spassoso
    Commenti: 0
     
  • 15 Ottobre 2012: Il nuovo CUP ed i soliti vecchi «mostri»
    Commenti: 0
     
  • 26 Settembre 2012: L'Ipad, il «mostro» del momento?
    Commenti: 0
     
  • 19 Settembre 2012: Napoli, il vecchio palazzetto dello sport: ecomostro con discarica
    Commenti: 0
     
  • 12 Settembre 2012: Oggi è il mio onomastico ma ...
    Commenti: 0
     
  • 16 Luglio 2012: I mostri d’estate
    Commenti: 0
     
  • 24 Giugno 2012: Pirlo ed il cucchiaio mostruoso
    Commenti: 0
     
  • 15 Giugno 2012: Euo2012: Italia, serve un «mostro»
    Commenti: 2
     
  • 07 Giugno 2012: Il mostro di Brindisi: quale la giusta condanna?
    Commenti: 3
     
  • 05 Giugno 2012: FantaMario, il supereroe nemico dei «mostri»
    Commenti: 0
     
  • 22 Maggio 2012: Il falso mostro di Brindisi
    Commenti: 0
     
  • 21 Maggio 2012: C'è traccia di umanità nell mostro di Brindisi?
    Commenti: 0
     
  • 17 Maggio 2012: Omofobia, l’opprimente mostro razzista
    Commenti: 0
     
  • 08 Maggio 2012: Beppe Grillo distrugge i «mostri» dell’antipolitica?
    Commenti: 0
     
  • 04 Maggio 2012: Abete: «Delio Rossi, no alla logica del mostro in prima pagina»
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

Champions Festa 2010
spaccio BLOG Berlusconi
MOSTRI Scampia tutti
rifiuti fantasma Mondo
NATALE calcio giorno
sbagliare cosa mangia
50mila ufficio oggi
lavoro Fuochi mostro
contro Vita Perchè
TELEVISIONE chiuso ancora
Sei mia Beni
ritiro Politica Gianni
Antonio Italia Darfur
aspetti Napoli Terra

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.11 Secondi