faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Mercoledì 12 Dicembre 2012
Pontifex e il tweet: le reazioni politiche e lo scoppio della guerra (mediatica)
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Il primo tweet del Santo Padre ha causato una vera e propria guerra mediatica trascurata dai media tradizionali. E' giusto e doveroso riportare le principali reazioni politiche e le risposte al primo tweet di @Pontifex


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 12/12/12
 

La spasmodica attesa è conclusa, il Pontefice ha spiazzato l'intero web ed ha sparato il suo primo tweet alle 11.28 invece delle 12.12 come le leggende metropolitane auspicavano.

Il momento è storico e va immortalato: catturo la pagina ufficiale di @Pontifex e la conservo sulla mia calda e sicura nuvoletta. Il dodici dicembre del 2062, esattamente fra cinquant'anni, quando si festeggerà l'anniversario del primo tweet del Santo Padre, mostrerò l'immagine ai miei pronipoti: seduto sulla sedia a dondolo vicino al camino che arde, con una pesante coperta sulle deboli gambe, sorriderò con quei pochi denti superstiti e - con un filo di voce - farfuglierò: «io c'ero!».

Messe da parte le opportune considerazioni personali, il diritto di cronaca mi impone di riportare anche gli altri tweet pubblicati da personalità vicine al Papa e sfuggite ai cronisti di mezzo mondo concentrati totalmente sull'account di Benedict XVI. 

Proprio in questi momenti, difatti, è in atto una violenta guerra mediatica a colpi di tweet, retweet, hashtag, aggiunta ai preferiti, follower e following.

 

 

Il mondo politico italiano è in subbuglio: il Governo pone la fiducia sul decreto "Pontifex". Un fiume di danaro pubblico è pronto a rimpinguare le casse degli istituti privati e paritari. Serviranno ad installare una lavagna multimediale in ogni classe in modo che gli studenti possano leggere i tweet del Papa in tempo reale. Le opposizioni - sempre attente alle esigenze della scuola pubblica - insorgono: chiedono di verificare se il benedetto primo tweet abbia rispettato i 140caratteri imposti dal famoso social network.

Il maggiordomo personale del Pontefice, anch'egli presente su Twitter, cinguetta subdolo «Pontifex ha digitato il tweet da un vecchio computer nei sotterranei segreti del Vaticano» ponendo un serio problema di performance e connettività alla Rete. Dopo pochi istanti, l'inviperito segretario del Vaticano, replica: «la batteria dello smartphone di Pontifex era scarica, tranquillizziamo tutti: il cellulare è ora sotto carica». Segue una precisazione dell'Opus Dei, la potente istituzione della Chiesa Cattolica: «Pontifex non è un nostro follower, si ponga fine a questa ingiustizia». La Santa Sede, sempre attenta alle problematiche ecologiste, rassicura gli attivisti: «il primo tweet di Pontifex è a basso impatto ambientale» e per non scontentare i soliti fissati: «il tweet di Pontifex non fa uso di conservanti e sostanze cancerogene». Infine, l'addetto stampa lancia un nuovo tweet, chiaro messaggio per la potente lobby delle multinazionali del settore: «Pontifex desidera utilizzare l'ultimo tablet che gli assicuri la connessione ovunque Egli sia».

In questo marasma generale, giungono segnali distensivi dal mondo arabo: i più importanti ayatollah hanno ritwittato il messaggio del Papa ed il mondo islamico sembra apprezzare.

Amen.

 
[1125 letture]
 
 
Mostri categoria Tecnologie  Tutti i mostri di Dicembre
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 15
 

Il mostro di ieri
(11 Dicembre)

 

Il mostro di domani
(13 Dicembre)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 28 Maggio 2013: L’RC auto e la silenziosa guerra metropolitana
    Commenti: 0
     
  • 05 Marzo 2013: Napoli, la «guerra civile» brucia la Città della Scienza
    Commenti: 0
     
  • 02 Febbraio 2013: Zeman esonerato, il mio tweet per un uomo coerente
    Commenti: 0
     
  • 04 Dicembre 2012: @Pontifex, l’esempio di un «giovane» in un’Italia di vecchi
    Commenti: 0
     
  • 01 Dicembre 2012: La forza del circo mediatico? L’insaziabile spettatore (superficiale)
    Commenti: 0
     
  • 10 Novembre 2012: Guerra civile siriana: le immagini del conflitto dimenticato
    Commenti: 0
     
  • 31 Luglio 2012: L’orrore della guerra nei pensieri di una giovane recluta
    Commenti: 1
     
  • 04 Giugno 2012: Calcioscommesse: le reazioni del Governo
    Commenti: 0
     
  • 03 Maggio 2012: Delio Rossi prende a pugni Ljajic: le reazioni politiche
    Commenti: 0
     
  • 16 Aprile 2012: Piermario Morosini: dovere di cronaca o pornografia mediatica?
    Commenti: 3
     
  • 13 Maggio 2011: Mario Monfrecola, un reporter in «guerra» contro i mostri
    Commenti: 0
     
  • 26 Gennaio 2011: Terzo principio della dinamica: «il Principio di Azione e Reazione»
    Commenti: 1
     
  • 13 Ottobre 2010: FIGC: Federazione Italiana per la GUERRA nel calcio
    Commenti: 2
     
  • 25 Luglio 2009: Guerre, la stupidaggine dell'uomo è senza fine
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

Fuochi Allergia Italia
contro Inzaghi Napoli
Earth Vita giorno
oggi calcio tutti
Perchè chiuso lapidi
Politica Festa cosa
vuole Beni rifiuti
cacciatore Scampia Annozero
tangenziale Piccoli ufficio
Antonio Mondo lavoro
Sei Delneri NATALE
mostro Berlusconi navigatore
mia 2010 TELEVISIONE
MOSTRI Terra BLOG

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.08 Secondi