faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Martedì 05 Marzo 2013
Napoli, la «guerra civile» brucia la Città della Scienza
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

La camorra infesta Napoli e finché lo Stato non distruggerà questo cancro ogni possibile sviluppo verrà vanificato. In città è in atto una guerra civile, inutile far finta di nulla: stanotte l'Esercito del Bene ha subito un forte colpo, la distruzione della Città della Scienza. Intervenite presto.


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 05/03/13
 

A Napoli si combatte una guerra civile.
Due eserciti contrapposti: il primo formato da noi, napoletani perbene, cittadini italiani, soldati disciplinati governati da generali spesso eroici e a volte traditori. Siamo le truppe più numerose ma, nonostante ciò, costretti a difenderci, bloccati dietro la trincea. Le nostre armi sono la cultura, il rispetto delle regole, la legalità, la forza della giustizia e l'idea del bene comune.
Respingiamo ogni forma di prepotenza e neghiamo la violenza, sogniamo una città normale e vivibile.
Crediamo nelle Istituzioni, amiamo la Vita.

Ogni giorno, però, subiamo le angherie dell'altro esercito, le milizie del male, i soldati della camorra

 

 

Questi «mostri» sono ovunque, ratti che vivono nell'illegalità, topi senza etica, gente sporca e priva di morale, delinquenti pronti ad uccidere il fratello per conquistare il potere della distruzione. L'esercito del male, pur se in netta minoranza, è spietato. Tra le sue file vige l'odio e la vendetta. Ogni membro è cresciuto tra la violenza e l'arroganza e, anche tra i più giovani, è indelebile il ricordo di un parente morto ammazzato. La vita di questi soldati non vale nulla, sono consci che moriranno presto e la loro anima è insanguinata, forse incurabile.
Questi «mostri» non credono a nulla perché odiano la Vita.

Questa notte l'esercito del male ha attaccato e distrutto una nostra fortezza, simbolo della cultura e ritrovo di migliaia di studenti, La Città della Scienza di Napoli.

Come in ogni guerra cruenta, non viene risparmiato nessuno. Le icone del sapere colpite senza pietà, le strutture cardine della società civile bruciate senza vergogna.

Nemmeno un mese fa sono stato a Bagnoli, una giornata tra esperimenti, giochi e divertimento. Parlare oggi della Città della Scienza è come rievocare un caro estinto ed il ricordo viene mortificato dalle foto dei capannoni che inceneriscono, ogni immagine una pugnalata alla coscienza di noi napoletani perbene, soldati fedeli all'esercito del bene.

Il raid distruttivo ha dimostrato la forza e la malvagità di questi barbari, atti codardi sintomo della disperazione di belve feroci.

E allora, il giorno dopo, non resta che rivolgere l'ennesimo appello al nostro alleato, lo Stato Italiano: fate presto, Napoli ha bisogno di pace, ogni parola ed appello è superfluo, per favore annientate la camorra.

 
[1326 letture]
 
 
Mostri categoria Guerre e terrorismo  Tutti i mostri di Marzo
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 15
 

Il mostro di ieri
(04 Marzo)

 

Il mostro di domani
(06 Marzo)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 28 Maggio 2013: L’RC auto e la silenziosa guerra metropolitana
    Commenti: 0
     
  • 20 Maggio 2013: Il tram veloce di Napoli: è giunto il tempo delle risposte?
    Commenti: 0
     
  • 12 Maggio 2013: Walter Mazzarri, il Fergurson napoletano
    Commenti: 1
     
  • 06 Maggio 2013: Terra dei Fuochi: Capodichino, brucia l’ennesimo deposito
    Commenti: 0
     
  • 16 Aprile 2013: America’s Cup a Napoli: i miei (secondi) scatti dal lungomare
    Commenti: 0
     
  • 15 Aprile 2013: America’s Cup a Napoli: i miei (primi) scatti dalla Villa Floridiana
    Commenti: 0
     
  • 09 Aprile 2013: Napoli, il miracolo della discarica trasformata in isola ecologica
    Commenti: 0
     
  • 02 Aprile 2013: Eremo dei Camaldoli di Napoli, i colori della primavera
    Commenti: 0
     
  • 01 Aprile 2013: Napolitano chiama Andreotti: serve l’undicesimo «saggio»
    Commenti: 0
     
  • 26 Febbraio 2013: Ed ora? Napolitano prepara il «minestrone» da servire alla tavola degli italiani
    Commenti: 0
     
  • 20 Febbraio 2013: I bisogni dei cani infestano i marciapiedi? Colpa del «padrone incivile»
    Commenti: 1
     
  • 12 Gennaio 2013: Marchisio: «Napoli, una squadra antipatica»
    Commenti: 0
     
  • 03 Gennaio 2013: MetroNapoli, viaggio nelle stazioni-museo
    Commenti: 0
     
  • 12 Dicembre 2012: Pontifex e il tweet: le reazioni politiche e lo scoppio della guerra (mediatica)
    Commenti: 0
     
  • 09 Dicembre 2012: Maggio, ridatemi Superbike il motorino del Napoli
    Commenti: 0
     
  • 28 Novembre 2012: Napoli penultima per qualità della vita? Un risultato straordinario
    Commenti: 4
     
  • 19 Novembre 2012: Napoli, la pulizia delle strade? Tocca alla pioggia
    Commenti: 0
     
  • 18 Novembre 2012: Napoli Milan, tifosi rossoneri influenzati?
    Commenti: 0
     
  • 10 Novembre 2012: Guerra civile siriana: le immagini del conflitto dimenticato
    Commenti: 0
     
  • 04 Novembre 2012: Buonanno, Lega Nord: «A Napoli non pagano l'IMU»
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

lavoro Gianna Festa
calcio MOSTRI AIA
piazza Brasile oggi
Berlusconi Fuochi Mondo
libera Politica TELEVISIONE
NATALE tutti BLOG
Scusate Italia mia
2010 Vita arma
Sei Napoli rifiuti
contro Terra riposo
cosa Scampia ultimo
Pendolari Bersani mostro
giorno chiuso ufficio
Beni Antonio Perchè

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.07 Secondi