faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Mercoledì 10 Febbraio 2010
Ascoltare, pregio di pochi
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

La nostra società è basata sull'EGOCENTRISMO e sul PROTAGONISMO perciò si preferisce parlare sempre di se stessi e non si è disposti ad ascoltare gli altri. Pubblicai questo articolo quasi un anno fa, se lo dovessi riscrivere oggi cambierei forma ma confermerei tutto il contenuto. E voi che ne pensate? Sapete ascoltare?


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 10/02/10
 

Osservo spesso come la maggior parte delle persone siano concentrate a parlar sempre di se stessi e quasi mai predisposte ad ascoltare.
Mi sono anche dato una spiegazione: parlare di se stessi significa essere al centro dell'attenzione mentre ascoltare vorrebbe dire portare sotto i riflettori il proprio interlocutore.
Ed è chiaro che tutti vogliono essere primi attori e nessuno vuole uscire dal palcoscenico e lasciar la scena ...

 

 

Usare con una certa frequenza la parola "IO" in un discorso è sintomo di egocentrismo, cioè il voler rimarcare le geste personali per evidenzare le proprie doti.
Nel mondo del lavoro trovo questo atteggiamento molto diffuso; si sa, per far carriera ci si deve mettere in luce a discapito degli altri (io ho fatto questo, io ho risolto questo problema ...).
In politica l'egocentrismo è la parola d'ordine. Eppure i politici dovrebbero essere al servizio della collettività, invece è l'opposto.
Usano la politica per scopi personali.
In televisione il conduttore dovrebbe essere solo il tramite tra lo spettacolo ed il pubblico ed invece diventa la star.

Potrei continuare con altri esempi in molti campi ma ciò che mi colpisce maggiormente sono le discussioni tra amici: in un gruppo c'è sempre chi pretende la parola monopolizzando la discussione intorno a se stesso.
Se molti parlano e si sfogano sempre e solo loro significa che tanti altri non hanno la stessa possibilità perchè costretti ad ascoltare.
Ed invece dovremmo essere coscienti che tutti hanno dei problemi da affrontare quotidianamente, chi più chi meno, ognuno ha le sue difficoltà.

Un amico serve anche a questo: ad ascoltare lo sfogo altrui.

E poi dalla mia esperienza posso affermare che quando parla la persona che in genere ascolta è capace di enunciare concetti davvero interessanti e si scoprono tanti aspetti fino ad allora sconosciuti.
D'altronde se non si da la possibilità all'altro di parlare, di confidarsi, non si potrà mai dire veramente di conoscerlo.
Se parliamo sempre e solo noi instauriamo un rapporto a senso unico, si prende senza dare, si spiegano le proprie ragioni senza sentire le altrui e ci si (auto)convince che la verità è dalla nostra parte non ascoltando altre opinioni.
L'unico alibi che concedo agli egocentrici è il seguente: il loro monologo gli è necessario perchè se non parlano loro di se stessi nessuno gli chiederebbe nulla perchè considerati poco interessanti.
Invece, un rapporto tra due persone (amici, partner, colleghi ...) si può definire equilibrato quando nessuno prevalica sull'altro, anche e soprattutto con le parole.

Per capire la posizione altrui a volte è utile il gioco del cambio-di-ruolo: proviamo ad invertire le posizioni? Tu fai me ed io sono te!
Allora si che si capirebbero tante cose ...

Ecco il mio quesito: quante persone conosciamo disposte ad ascoltarci?
Personalmente poche.

Comunque, quando incontro uno di questi personaggi egocentrici mi viene sempre in mente questa freddura:
Dal dottore:
"quando parlo nessuno mi dà retta, nessuno mi ascolta, è come se non esistessi”.
E il dottore: “Avanti il prossimo!”.

 
[358 letture]
 
 
Mostri categoria Società  Tutti i mostri di Febbraio
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 13
 

Il mostro di ieri
(09 Febbraio)

 

Il mostro di domani
(11 Febbraio)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (3 commenti)
 
18:32

In questi momenti nemmeno noi riusciamo ad ascoltarci, se non ascoltiamo noi nemmeno il prossimo si potrebbe ascoltare, spesso la vita è molto strana.

 
16:28

Beato colui che è in grado di ascoltare! Non è schiavo del comparire!

 
09:32

i miei preferiti sono quelle persone che ti chiedono "come stai?" e poi non ti danno nemmeno il tempo di rispondere che iniziano a parlare subito di se stessi!

 
 
 
Mostri simili
 
  • 11 Maggio 2012: Pocho Lavezzi e l'Inter: i soldi sfocano l'immagine
    Commenti: 0
     
  • 24 Aprile 2012: Le classifica delle frasi che odio ascoltare
    Commenti: 3
     
  • 01 Febbraio 2012: Il pregiudizio
    Commenti: 0
     
  • 20 Maggio 2011: L'importanza di ascoltare i bambini: «signore, cacca».
    Commenti: 0
     
  • 10 Aprile 2010: Calcio: Pocho Lavezzi, oggi 100 partite col Napoli!
    Commenti: 2
     
  • 24 Febbraio 2010: Napoli Jazz Sound, un cd da scaricare ed ascoltare!
    Commenti: 1
     
  • 28 Giugno 2009: Pocho Lavezzi sii riconoscente al Napoli calcio invece di lamentarti!
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

lavoro oggi mia
2010 tutti giorno
cosa parlarne Scampia
ufficio Perchè calcio
MOSTRI leoni Vita
mostro Politica Mazzarri
Berlusconi chiuso TELEVISIONE
Fuochi Terra dopo
BLOG Impegno Antonio
rifiuti contro abusivo
Italia Manutenzione faCCebook
capolavoro giovani Mediaset
Beni aiutaci forza
Napoli Mondo NATALE

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.28 Secondi