faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Giovedì 03 Giugno 2010
Perchè a Napoli i cassonetti della spazzatura sono sempre sporchi ed aperti?
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Avete notato che i raccoglitori dell'immondizia nella nostra città sono in uno stato indegno e sempre aperti? Eppure il coperchio in molti casi c'è ma stesso i netturbini dopo averli svuotati li lasciano aperti. I cittadini sono abituati a gettare la spazzatura a tutti gli orari e vedere lo spettacolo indecoroso di cassonetti sporchi che traboccano di ogni tipo di rifiuto per cui nessuno vuole toccarli figuriamoci chiuderli! Eppure sono riuscito a trovare un cassonetto CHIUSO!


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 03/06/10
 

E' domenica pomeriggio di giorno di fine maggio, insieme con la mia famiglia stiamo trascorrendo un bel week end a Baia Domitia, località di mare sulla costa casertana.
C'è vento, il tempo è imprevedibile, si passa da un sole caldo ad un cielo nuvoloso in pochi minuti. I bimbi giocano in pineta, le mamme osservano attente mantenendo la giusta distanza.
E così, salto sulla Bianchi di mio suocero ed inizio a pedalare per la baia.
Improvvisamente mi torna in mente una mail che un cittadino aveva inviato alla redazione de Il Mattino n cui poneva un semplice quesito: Perché a Napoli i cassonetti dell'immondizia sono sempre aperti?
Ecco un'osservazione intelligente che evidenzia come una situazione di anormalità vissuta tutti i giorni diventi normale ai molti, per fortuna non a tutti.
Pedalando per la baia inizio la mia indagine on the road: controllo tutti i cassonetti della spazzatura che incontro e mi pongo l'obiettivo statistico di verificare su cento raccoglitori quanti sono stati lasciati aperti?

 

 

Uno, due, tre ... dieci ... venti, quaranta ... tutti scoperti, alcuni in stato di degrado assoluto non posseggono più nemmeno la chiusura, molti altri invece hanno la copertura ma sono aperti, immondizia al cielo, al sole come alla pioggia, in inverno ed in estate.
Noto che ci sono due tipi di cassonetti, i primi con la copertura posteriore, da chiudere portandola in avanti, altri con una specie di pedaliera da pigiare per aprire e versare poi dentro i rifiuti. In entrambi i casi i cassonetti risultano tutti aperti.




Anche i cassonetti per la raccolta differenziata sono quasi tutti aperti, soprattutto quelli della carta.

Mi chiedo: PERCHE'?

Le responsabilità sono molteplici: partiamo dagli operatori ecologici che raccolgono i rifiuti e svuotano i cassonetti, loro sono i primi a lasciarli aperti. Seguono i cittadini che sono abituati a gettare la spazzatura ad ogni orario (ed aggiungo anche in ogni spazio spesso lontano dai luoghi preposti). Infine, il Comune e la società che gestisce la raccolta che raramente provvede a ripulire i cassonetti che si presentano in condizioni di sporcizia estrema.

La mia indagine a Baia Domitia è terminata con l'incontro di un unico cassonetto chiuso, pulito e ben conservato nei pressi dell'hotel Aurhotel, quindi l'1%
Ecco la testimonianza da mandare ai posteri.





Mi viene spontaneo pensare: e se tutti i raccoglitori della spazzatura fossero così?
Purtroppo però come tutti gli eroi anche il nostro cassonetto è solo.

 
[1551 letture]
 
 
Mostri categoria Società  Tutti i mostri di Giugno
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 16
 

Il mostro di ieri
(02 Giugno)

 

Il mostro di domani
(04 Giugno)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (2 commenti)
 
12:02

a mondragone idea: cassonetti dei rifiuti in stato di abbandono e soprattutto quelli che hanno il coperchio restano tutti APERTI!

 
09:27

anche a Pozzuoli, bella località dove lavoro e passo ogni giorno, TUTTI i cassonetti dei rifiuti sono sempre APERTI nonostante abbiano la copertura. Incredibile

 
 
 
Mostri simili
 
  • 29 Maggio 2013: Franca Rame, perché è nell’immaginario collettivo
    Commenti: 0
     
  • 20 Maggio 2013: Il tram veloce di Napoli: è giunto il tempo delle risposte?
    Commenti: 0
     
  • 16 Maggio 2013: Enrico Mentana e l’anonimato in Rete: scrivo, dunque sono
    Commenti: 0
     
  • 12 Maggio 2013: Walter Mazzarri, il Fergurson napoletano
    Commenti: 1
     
  • 09 Maggio 2013: Enrico Letta e la scelta (sbagliata) del ritiro spirituale: perché non Rosarno?
    Commenti: 0
     
  • 16 Aprile 2013: America’s Cup a Napoli: i miei (secondi) scatti dal lungomare
    Commenti: 0
     
  • 15 Aprile 2013: America’s Cup a Napoli: i miei (primi) scatti dalla Villa Floridiana
    Commenti: 0
     
  • 11 Aprile 2013: Whatsapp, il carcere dei dati personali
    Commenti: 2
     
  • 09 Aprile 2013: Napoli, il miracolo della discarica trasformata in isola ecologica
    Commenti: 0
     
  • 02 Aprile 2013: Eremo dei Camaldoli di Napoli, i colori della primavera
    Commenti: 0
     
  • 01 Aprile 2013: Napolitano chiama Andreotti: serve l’undicesimo «saggio»
    Commenti: 0
     
  • 05 Marzo 2013: Napoli, la «guerra civile» brucia la Città della Scienza
    Commenti: 0
     
  • 26 Febbraio 2013: Ed ora? Napolitano prepara il «minestrone» da servire alla tavola degli italiani
    Commenti: 0
     
  • 02 Febbraio 2013: Zeman esonerato, il mio tweet per un uomo coerente
    Commenti: 0
     
  • 12 Gennaio 2013: Marchisio: «Napoli, una squadra antipatica»
    Commenti: 0
     
  • 03 Gennaio 2013: MetroNapoli, viaggio nelle stazioni-museo
    Commenti: 0
     
  • 28 Dicembre 2012: «Felice Anno Nuovo»: provateci, io sono pronto (a combattere)
    Commenti: 0
     
  • 09 Dicembre 2012: Maggio, ridatemi Superbike il motorino del Napoli
    Commenti: 0
     
  • 28 Novembre 2012: Napoli penultima per qualità della vita? Un risultato straordinario
    Commenti: 4
     
  • 19 Novembre 2012: Napoli, la pulizia delle strade? Tocca alla pioggia
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

faCCebook media chiuso
giorno Robin Fuochi
Italia siriana iniziativa
Berlusconi TELEVISIONE oggi
2010 calcio Terra
Scampia mostro dopo
mia Perchè tutti
NATALE Politica svizzeri
Cagliari contro rifiuti
Antonio MOSTRI Vita
Napoli BLOG Cuba
ambientale cosa Beni
gradi lavoro ufficio
UnicreditBanca Mondo Legambiente

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.13 Secondi