faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Mercoledì 01 Dicembre 2010
facebook, la casa degli italiani
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Facebook ha grande successo perchè fornisce ad ogni utente una «casetta» sul web, il punto di partenza da cui iniziare la navigazione, la propria home page. Considero facebook un condominio all'interno del quale ogni utente ha il proprio appartamento che usa per vivere la Rete condividendo con gli altri inquilini (amici) le proprie esperienze. Mi piace pensare al BLOG invece come una villa al mare, una baita di montagna, un luogo speciale per vivere il web. Che ne pensate?


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 01/12/10
 

Ho già avuto modo di parlare di facebook e di criticare l’uso improprio che la maggior parte dei suoi utenti ne fa (Facebook, una piazza di cialtroni che generano aria fritta). Mi sono anche chiesto quale significato avesse Internet prima che i navigatori scoprissero il più famoso dei social network (Prima che scoprivi facebook, cosa facevi su Internet?), oggi, invece, vorrei porre l’attenzione sul perchè facebook ottiene tanto consenso e successo.
La risposta che mi sono dato è la seguente: FB piace perchè ha personalizzato la navigazione in Rete fornendo ad ogni utente di Internet una dimora sul web, una casetta da dove partire, viaggiare e poi tornare.

 

 

Pensiamo alla home page del browser presente sul proprio computer: scommetto che in molti appena aprono Internet Explorer, Firefox o Chrome accedono alla propria pagina sul social network che frequentano, sia esso facebook, MySpace o Twitter.
Questi siti oggi rappresentano ciò che i blog erano in un recente passato e prima ancora furono i forum, un luogo ove incontrare altre persone per discutere, una agorà virtuale.
A differenza di un blog, però, gestire il profilo personale sui social network risulta più semplice ed immediato e non richiede l’impegno tipico dei blog.

Ma torniamo a facebook: la pagina personale può essere conseiderata come la propria casa all’interno della quale si scrivono i pensieri, si mostrano le foto e si incontrano gli amici. Essere registrari ad un social network equivale a vivere in un residence composto da alloggi nei quali risiedono le persone care con le quali si è scelto di condividere la vita. Si visitano altri siti, si realizzano nuove esperienze virtuali ma poi si torna sempre nella propria casetta per appuntare note e considerazioni, citazioni e riflessioni.

Ecco perchè facebook o twitter hanno tanto successo, perchè hanno fornito ad ogni internauta il punto di partenza per la vita in Rete.

Con una punta di orgoglio e presunzione, mi piace pensare che se facebook è un insieme di appartamenti (direi monolocali!) in un residence, iI blog è una villa in riva al mare, una baita di montagna, un agriturismo in campagna, una casa di lusso.
Venite a trovarmi, vi aspetto 8-)

 
[1094 letture]
 
 
Mostri categoria Tecnologie  Tutti i mostri di Dicembre
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 26
 

Il mostro di ieri
(30 Novembre)

 

Il mostro di domani
(02 Dicembre)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 06 Giugno 2013: Legge elettorale, il dibattito tra la casalinga di Voghera ed il signor Rossi
    Commenti: 0
     
  • 27 Maggio 2013: Fabio Fazio, il confessore della televisione italiana
    Commenti: 0
     
  • 27 Marzo 2013: [Casale di Carinola] Fotografa la tua frittata, 2013 – II edizione
    Commenti: 0
     
  • 20 Marzo 2013: L’M5S, il nuovo «virus» di primavera che infetta la politica italiana
    Commenti: 0
     
  • 26 Febbraio 2013: Ed ora? Napolitano prepara il «minestrone» da servire alla tavola degli italiani
    Commenti: 0
     
  • 19 Febbraio 2013: Parla Massimo Dubbio, leader del Partito degli Indecisi
    Commenti: 0
     
  • 16 Febbraio 2013: Il «Principio di relatività» della politica italiana
    Commenti: 0
     
  • 24 Gennaio 2013: Ipertermia al centro Aktis: un caso di (ingiustificata) superficialità
    Commenti: 0
     
  • 20 Gennaio 2013: Le liste pulite e quella (maledetta) zona grigia della politica italiana
    Commenti: 0
     
  • 24 Ottobre 2012: Schiavi degli oggetti? La botta liberatrice vi salverà
    Commenti: 0
     
  • 10 Settembre 2012: Errani-Vinci, la coppia italiana più bella del mondo
    Commenti: 0
     
  • 03 Settembre 2012: Faida di Scampia: le riflessioni della casalinga di Voghera
    Commenti: 1
     
  • 30 Luglio 2012: Il dramma (sportivo) della Pellegrini visto dal balcone di casa mia
    Commenti: 2
     
  • 19 Aprile 2012: Bellona (Caserta): un disastro ambientale nel silenzio generale
    Commenti: 0
     
  • 08 Aprile 2012: Pasqua, dalla parte degli agnelli
    Commenti: 0
     
  • 17 Febbraio 2012: L'italiano medio: siamo davvero così?
    Commenti: 0
     
  • 31 Ottobre 2011: Kindle, inizia l'era degli e-book
    Commenti: 3
     
  • 08 Ottobre 2011: facebook, promessa non mantenuta
    Commenti: 0
     
  • 01 Settembre 2011: Da facebook: «oggi ho mal di pancia, che fare?»
    Commenti: 3
     
  • 30 Agosto 2011: TV ed economia, appello della casalinga di Voghera.
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

Scampia saluto giorno
ufficio Vita Antonio
cosa superato campo
lavoro Terra Politica
Italia tutti MOSTRI
TELEVISIONE 2010 oggi
scioperare anno BLOG
Fuochi fermata Napoli
NATALE Cancro rifiuti
chiuso Perchè Mondo
dopo mia faCCebook
mostro Berlusconi sentimenti
calcio Fuoco abbandonata
crociera contro Beni

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.12 Secondi