faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Giovedì 17 Febbraio 2011
Pirateria in Rete: cosa occorre sapere per scaricare un film da Internet
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Internet luogo di download illegali? Forse si forse no, dipende dai punti di vista. E come rispondono le autorità competenti per limitare il fenomeno della pirateria in internet? Con nessuna azione concreta se non aumentare il biglietto dei cinema di 1€ dalla prossima estate! E poi si domandano perchè il download illegale è in aumento ...


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 17/02/11
 

Cercare di fermare la pirateria in Rete è “la caccia alle streghe” moderna che, periodicamente, le case cinematografiche e le grandi major musicali millantano. Purtroppo è una guerra che le multinazionali dell’intrattenimento perdono quotidianamente.
Chiunque può interrogare un motore di ricerca quale Yahoo! e, digitando le giuste parole-chiave, può accedere a molteplici siti internet che mettono a disposizione il download di film ancora in programmazione al cinema e serie TV trasmesse dalle paytv.
Lo stesso accade se si desidera guardare una partita di calcio in diretta streaming o procurarsi il CD di Sanremo prima che esca nei negozi “ufficiali”, in barba al copyright.
Visto i prezzi di questi prodotti e le politiche adottate già in passato mi sono chiesto: Internet, il download ed il copyright: chi è il vero mostro?.
D’altronde, i nostri governanti in fatto di tecnologia e conoscenza della Rete sono dei dinosauri e pensano di tamponare il fenomeno della pirateria con le armi della soppressione, chiudendo (o minacciando di farlo) tutti quei siti che violano il copyright.
Di più non riescono a produrre, solo intimidazioni, cioè “aria fritta”. Non ottenendo nessun reale risultato, si aggrappano all’unico strumento che conoscono da sempre, l’invenzione di una nuova tassa con l’aumento del biglietto del cinema di 1€ a partire dal primo luglio 2011 con un incremento quasi del 14% !
E questa decisione non è forse un incentivo (indiretto) alla pirateria in Rete?
Vedremo se a partire dalla prossima estate seguirà un calo degli spettatori nelle sale ed un incremento dei download illegali.
Dagli ultimi studi sui fenomeni della Rete, è stato accertato che la maggior parte dei film viene scaricato dai grandi siti di file hosting come MegaUpload o RapidShare definiti (a torto) “i nuovi canali della pirateria”.
Volete provare? Ecco alcuni semplici consigli.

 

 

Quando viene rilasciato in rete, un film è generalmente accompagnato da sigle che ne specificano la fonte video e audio, il formato ed il codec usato per la compressione, dandone così una descrizione della sua qualità.
Riporto le più comuni sigle dei files da scaricare, per tutti i dettagli si legga Wikipedia, Film pirata

Cam [modifica]
Il film è stato ripreso all'interno del cinema con una telecamera nascosta. Solitamente la ripresa è mossa o non perfettamente centrata e a causa della bassa quantità di luce la lente non viene messa a fuoco correttamente. I colori sono spenti e sfocati. Il più delle volte l'audio viene registrato anch'esso tramite il microfono della videocamera o un microfono aggiuntivo (vediMic Dubbed) ed è afflitto da riverbero; è inoltre possibile sentire i commenti del pubblico. I film italiani scaricati tramite software peer-to-peer nel primo mese dall'uscita nelle sale cinematografiche solitamente sono di questa qualità.

DVDSCR (DVD Screener)
Si tratta di un DVD realizzato dalle case cinematografiche per i critici o i censori. La qualità è buona anche se, come nei VHSSCR, sono presenti sottotitoli o scene in bianco/nero.

DVDRip (DVD Rippato)
Si tratta di un video (spesso XviD o DivX) realizzato comprimendo un DVD originale tramite l'utilizzo di adeguati software e codec, La qualità del film è simile a quella DVD a prima vista, ma in realtà è circa la metà. È possibile trovarne delle release solo dopo la commercializzazione del film.

DVDMux [modifica]
Questa sigla indica che il video proviene da un DVD, l'audio da un'altra sorgente (praticamente sempre da linea diretta). Viene usata esclusivamente per le serie TV da alcune crew italiane e corrisponde alla più appropriata e diffusissima etichetta "LD.DVDRip" usata nel rip dei film.

BDRip [modifica]
È la sigla comparsa più di recente ed indica che il video è stato preso da una fonte BluRay. La maggior parte delle volte comunque la qualità è pressoché uguale a quella dei DVDRip, ma esistono anche video AVS di tipo BDRip che hanno una qualità vicina a quella dei DVD Video (576p). Un video di tipo BDRip non è un video di qualità BluRay (che ha risoluzione 1080p, più del doppio di un DVD), ma semplicemente un video rippato da fonte BluRay. L'audio per la maggior parte delle volte è di tipo DTS o AC3. Lavorare con i BluRay è molto più complesso che con i DVD, perché la quantità di dati da rippare è molto maggiore.

Come trovare i siti da cui scaricare film?
Oramai esistono moltissimi siti che mettono a disposizione link per il download di film, telefilm, software ... basta accedere ad esempio a Google e digitare le parole-chiave “download film” oppure “streaming film”.
Ad esempio, date uno sguardo a Internapoli, un blog sempre aggiornato ...
Buona visione a tutti!

 
[1411 letture]
 
 
Mostri categoria Tecnologie  Tutti i mostri di Febbraio
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 16
 

Il mostro di ieri
(16 Febbraio)

 

Il mostro di domani
(18 Febbraio)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (un commento)
 
09:31

i siti per download vanno e vengono, uno dei più forniti era www.dendi86.com ... ora c'è solo l'ultimo topic del suo autore, un topic di arrivderci (speriamo)

 
 
 
Mostri simili
 
  • 16 Maggio 2013: Enrico Mentana e l’anonimato in Rete: scrivo, dunque sono
    Commenti: 0
     
  • 27 Aprile 2013: Da Bersani ad Enrico Letta, cos’é (realmente) cambiato?
    Commenti: 0
     
  • 07 Febbraio 2013: La sigaretta elettronica: nuovi dispositivi, vecchie (e pessime) abitudini?
    Commenti: 1
     
  • 14 Gennaio 2013: Costa Concordia un anno dopo: cosa è cambiato sulle navi da crociera?
    Commenti: 0
     
  • 06 Gennaio 2013: Ralph Spaccatutto: film per bambini o per i genitori?
    Commenti: 0
     
  • 06 Dicembre 2012: Il prezzo di Whatsapp? Lo scoprirete dopo un anno (forse)
    Commenti: 0
     
  • 21 Novembre 2012: Il conflitto tra Israele e Palestina? Un (triste) film televisivo
    Commenti: 4
     
  • 05 Ottobre 2012: Chi o cosa si nasconde dietro la magia dei coupon?
    Commenti: 0
     
  • 04 Ottobre 2012: Cinema che passione ma quanto mi costi!
    Commenti: 0
     
  • 02 Ottobre 2012: Napoli, l'interpretazione del semaforo rosso? Una spia sociale
    Commenti: 0
     
  • 27 Settembre 2012: La nuova ora di religione secondo Profumo: cosa ne pensa Don Antonio?
    Commenti: 0
     
  • 26 Luglio 2012: Il custode del millenario segreto dei ticket mensa
    Commenti: 0
     
  • 27 Giugno 2012: Cosa mi aspetto dallo smartphone di domani?
    Commenti: 0
     
  • 12 Giugno 2012: Italia Spagna: Giaccherini, l'agente segreto di Cesare Prandelli
    Commenti: 5
     
  • 14 Maggio 2012: Pretty Woman, la prostituta felice pioniere del bunga bunga
    Commenti: 0
     
  • 28 Aprile 2012: Io sto con Ombretta Colli!
    Commenti: 0
     
  • 30 Marzo 2012: Segreti inconfessabili
    Commenti: 0
     
  • 18 Marzo 2012: Lavoro: non modificate l'art. 18 (cambiate la Costituzione)
    Commenti: 4
     
  • 14 Marzo 2012: Le 10cose che mi fanno star bene
    Commenti: 0
     
  • 18 Febbraio 2012: Sanremo, ecco cosa dirà Adriano Celentano
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

crediamo Antonio 2010
Mondo mostro Fuochi
mia pubblicitari giorno
BLOG Beni follia
NATALE lavoro cosa
interpreta tutti Berlusconi
Napoli oggi collocamento
MostriMondiali calcio tavola
Perchè rifiuti Scampia
Terra TELEVISIONE ufficio
Walter contro chiuso
aprire Terremoto condanna
Vita Italia Politica
MOSTRI anni Pinetamare

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.10 Secondi