faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Lunedì 16 Maggio 2011
Bere Comune – Evita la plastica, usa la borraccia!
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

«L’acqua è un dono e chi progetta di trasformarla in merce da tubo o da bottiglia sta rubando ai poveri per vendere ai ricchi» (dal brano Regola acquea di Marco Paolini e Mercanti di Liquore)


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 16/05/11
 

"Chi vuole privatizzare l’acqua deve dimostrare di essere anche il padrone delle nuvole, della pioggia, dei ghiacciai, degli arcobaleni." (Erri De Luca).

Ogni nostro gesto può fare la differenza. Se poi diventa ‘contagioso’ e incide sugli stili di vita, può davvero diventare decisivo.
Siete mai andati a una manifestazione, ad un concerto? Avrete visto il tappeto di plastiche usa e getta che rimane. Perché pulire se possiamo evitare di sporcare?
Avete mai chiesto in un bar una bottiglia da mezzo litro d’acqua? Vi sembra un prezzo equo? Ha senso usare per pochi minuti un imballaggio in plastica che ha un costo ambientale molto alto per essere prodotto, trasportato e ... riciclato?
Possiamo farne a meno? La risposta è sì.

 

 

L’impegno di ogni singolo non è mai irrilevante!

Basta prendere una piccola abitudine, portarsi sempre dietro un contenitore riutilizzabile che potrà essere riempito in qualunque fontanella pubblica, rubinetto, o anche nei bar (basta chiederlo).

Avremo evitato al Pianeta lo spreco di risorse, e avremo regalato a noi stessi un pizzico di contagiosa consapevolezza.

Quando vedete qualcuno spendere al cinema o ad un concerto 2 euro per una bottiglietta usa e getta di acqua minerale, che magari ha viaggiato per centinaia di km su camion, fate un gesto concreto: ditegli di smettere.

Bere comune rappresenta un’evoluzione delle campagne Imbrocchiamola lanciata da Altroconsumo, e della campagna Porta la Sporta per fare la spesa e i propri acquisti, che recita non a caso: “Perché usare per pochi minuti un oggetto che può durare anche cento anni?”.

Oltre alla sporta, avere con sé una borraccia, un bicchiere componibile, un termos, è un gesto di pace e di rispetto verso un diritto inalienabile dell’umanità: l’acqua.

Questa iniziativa non ha referenti, non ha regole, non costa nulla ed è molto semplice: richiede una diffusione orizzontale basata sul passa parola e sull’imitazione.

Per i più creativi può essere fonte… di ispirazione!

Bere comune è per tutti, è un diritto, vuol dire compiere un gesto concreto a favore della salvaguardia dell’unico Pianeta che abbiamo.

Un’altra piccola tessera del mosaico nell’avvicinamento al referendum sull’acqua in cui deve trionfare il sì.

Articolo tratto da Berecomune.it



La mia borraccia per l'ufficio

 
[1209 letture]
 
 
Mostri categoria Ecologia  Tutti i mostri di Maggio
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 7
 

Il mostro di ieri
(15 Maggio)

 

Il mostro di domani
(17 Maggio)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (2 commenti)
 
11:51

già fatto! con la tazza personale ma...fa lo stesso! :-)

 
10:19

la prima regola per risolvere il dramma dei rifiuti a Napoli e nel mondo è RIDURRE LA QUANTITA' DI RIFIUTI PRODOTTI da ognuno di noi

 
 
 
Mostri simili
 
  • 04 Maggio 2013: La finale dei cento metri stile libero: un sogno quasi realizzato
    Commenti: 0
     
  • 27 Aprile 2013: Da Bersani ad Enrico Letta, cos’é (realmente) cambiato?
    Commenti: 0
     
  • 18 Aprile 2013: L’abbraccio tra Bersani ed Alfano, l’icona dell’inciucio che ritorna
    Commenti: 1
     
  • 03 Aprile 2013: In difesa dei miei cinque visitatori svizzeri, vittime dei luoghi comuni
    Commenti: 0
     
  • 05 Febbraio 2013: Come salvai gli U2 e liberai Bono Vox dal fantasma del suo passato
    Commenti: 0
     
  • 11 Gennaio 2013: Berlusconi vs Santoro? La sconfitta della Politica
    Commenti: 0
     
  • 03 Dicembre 2012: Bersani vs Berlusconi? Ritorno al futuro
    Commenti: 0
     
  • 24 Ottobre 2012: Schiavi degli oggetti? La botta liberatrice vi salverà
    Commenti: 0
     
  • 22 Settembre 2012: Buon compleanno Roberto!
    Commenti: 0
     
  • 05 Luglio 2012: Comunicato ufficiale in una notte di mezz’estate
    Commenti: 0
     
  • 07 Aprile 2012: «Liberate Rossella»
    Commenti: 0
     
  • 05 Aprile 2012: Il miraggio del tempo (libero)
    Commenti: 2
     
  • 21 Marzo 2012: «Diliberto al cimitero»
    Commenti: 1
     
  • 30 Gennaio 2012: Berlusconi, la classifica (non ufficiale) dei vocaboli da tramandare
    Commenti: 0
     
  • 06 Dicembre 2011: Erika libera (anche dai suoi demoni?)
    Commenti: 3
     
  • 02 Dicembre 2011: Roberto, storia di un ragazzo timido
    Commenti: 1
     
  • 20 Ottobre 2011: Roberta ha cambiato mestiere
    Commenti: 10
     
  • 30 Settembre 2011: Napoli, fermata dell'autobus liberata dai rifiuti grazie ad Hamsik e Cavani?
    Commenti: 2
     
  • 29 Settembre 2011: Berlusconi e Bersani, non mi avrete mai
    Commenti: 2
     
  • 09 Settembre 2011: Alberto Camerini e la «teoria dei sei gradi di separazione»
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

BLOG ufficio giorno
rifiuti discarica scelta
albero TELEVISIONE Fuochi
Europa Borghezio Perchè
Antonio Vita Napoli
oggi quale modo
mia cosa MOSTRI
Beni lavoro Politica
NATALE Terra Villa
Mondo prima iniziamo
contro tutti sporco
chiuso Italia 2010
mostro stazioni Berlusconi
Scampia Festa calcio

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.09 Secondi