faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Giovedì 24 Novembre 2011
Innamorarsi sui social network
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Diciamolo chiaramente: FaceBook in particolare, ma anche tanti altri social network, hanno cambiato radicalmente le abitudini delle persone. Si voglia o non si voglia, la comunicazione è diventata importantissima e l'immediatezza della comunicazione stessa ha assunto dimensioni impensabili fino a qualche anno fa.


Monster's Blog
Scritto da Babel il 24/11/11
 

Già Internet, il web, aveva modificato il nostro modo di connettersi con il resto del mondo. Coloro che, come me, basavano la loro comunicatività anche (ed è ovvio che sia un "anche") grazie ad un modem a 1200 BPS ed alle BBS (Bullettin Board System) con cui si annullavano distanze con anche di migliaia di km, videro in Internet la possibilità dell'immediatezza della comunicazione, dello scambio di opinioni, anche di files ecc. Con le BBS il sistema si basava sulla trasmissione attraverso dei "nodi" collegati l'uno all'altro in tutto il mondo, attraverso i quali gli utenti finali riuscivano, nel giro di alcuni giorni, ad inviare od a ricevere ciò che volevano. Quindi se io volevo dire "ti amo" alla mia ragazza conosciuta a Boston affidandomi a questo sistema, non facevo altro che collegarmi alla MASTERBBS di Prato (dove abitavo) attraverso un numero telefonico analogico ed inviavo il mio messaggio. La MASTERBBS il giorno successivo lo inoltrava al "nodo" di Milano che a sua volta lo inviava al nodo di Washington che a sua volta lo inviava al nodo di BOSTON (più o meno...).
La risposta arrivava sullo stesso canale con percorso inverso  e quindi dopo una settimana circa potevo leggere sulla mia mail che la mia ragazza nel frattempo si era fidanzata altre 3 volte...

 

 

Ma Internet prima e FB in tempi più recenti, ormai velocissimi e adesso immediati, ci permettono di comunicare ciò che vogliamo anche a persone che non conosciamo, gli "amici". E siccome non sei "in" se non hai almeno un migliaio di "amici" su Facebook, ecco che le nostre richieste di "amicizia" vengono inviate non solo a persone che non abbiamo mai conosciuto, ma anche a persone delle quali non conosciamo il vero sesso, la verà età, la vera immagine.

A volte, invece, capita l'esatto contrario. Non sai come e non sai perchè, vedi la foto di una signora, di una ragazza, di un uomo, di un ragazzo, e pensi: "cazzo, quant'è bona!" (od al maschile nel caso opposto). E gli mandi subito la richiesta di "amicizia". Una volta accettata, ti cominci a comportare come il pavone con le pavonesse: inizi il corteggiamento che il più delle volte è sterile e fine a sè stesso. Quando ti mandano a quel paese, per questo o quel motivo non importa, ricominci daccapo. E la cosa, se ti va a genio, può anche essere divertente.

Poi capita l'imprevisto! Vedi la foto, cominci a leggere la sua bacheca, ti rendi conto della sensibilità oltre che (anche se non esattamente necessaria) bellezza, ti spulci tutte le foto, inizi a chiacchierare sul suo profilo, la corteggi, ci messaggi, lei (lui) gradisce. Ad un certo punto alzi gli occhi dal monitor e ti rendi conto che: "oh cazzo, mi sono innamorato/a".

Sei rovinato, amico mio, sei rovinato!

Lei/Lui si trova a centinaia se non migliaia di km di distanza, è già sposato/a, TU, sei già sposato/a, forse lei/lui prova qualcosa ma non è sicuro/a, non è favorevole a queste relazioni "virtuali", ecc. ecc.

Insomma, non è come innamorarsi della ragazza del piano di sotto o della compagna all'università, ci sono mille e mille difficoltà impreviste, mille e mille ostacoli da superare, mille e mille cose che ci fanno pensare alla tragedia che ci è capitata. Non puoi aspettarla sotto casa e chiederle di accompagnarla a prendere il latte, non puoi aspettare che esca il marito/moglie per farti avanti, non puoi arrangiare "'O surdato 'nnamurato" con il tuo mandolino, non puoi tramutarti nel Principe Azzurro e rapire la tua bella con il tuo destriero bianco, non puoi!

Come fare, allora? Cosa fare, allora?
Il mio consiglio? Semplice: formatta il PC e dimenticati di Facebook e Social Network vari. 
Commentate pure su Faccebook o, se volete, sull'analogo articolo del mio sito Babelweb.

Babel.
Mi trovate pure su Babelweb.it

 
[1106 letture]
 
 
Mostri categoria Tecnologie  Tutti i mostri di Novembre
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 29
 

Il mostro di ieri
(23 Novembre)

 

Il mostro di domani
(25 Novembre)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (3 commenti)
 
14:54

bisognerebbe usare saggezza anche nell'uso dei social network....

 
09:53

si divertente l'articolo di Babel Web (non è il mio!) ma mi sa tanto di verità e (forse) non c'è tanto da star allegri ;-) (Mario)

 
09:51

AHAHAHAHAHAHAH scusa la risata m'è scappata. Giusto Mario ;)

 
 
 
Mostri simili
 
  • 02 Ottobre 2012: Napoli, l'interpretazione del semaforo rosso? Una spia sociale
    Commenti: 0
     
  • 20 Marzo 2012: Enrico Mentana, il giornalista socialista (e raccomandato)
    Commenti: 7
     
 

Parole più frequenti

ufficio dorme mostro
oggi Antonio Mondo
urla giorno Italia
mia Politica Villasimius
Napoli Scampia TELEVISIONE
Vita dopo consumismo
cosa lavoro BLOG
chiuso calcio Terra
faCCebook tutti dramma
L’abbraccio 2010 ACCIDIA
equilibrio contro Perchè
Fuochi NATALE Chiesa
rifiuti mezz’estate teorica
MOSTRI Berlusconi Beni

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.10 Secondi