faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Lunedì 05 Marzo 2012
Cuba raccontata da Rosario, «l’eroe dei due mondi»
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Rosario è un abituale frequentatore del Sud America e, in particolare, di Cuba. Anche la scorsa estate si è recato nell'isola di Castro, ci ha portato centinaia di foto e storie incredibili che ci racconta in questa intervista esclusiva. Grazie Rosario, «l’eroe dei due mondi»


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 05/03/12
 

Rosario si reca spesso in America Latina. Questa estate è andato, tra l’altro, anche a Cuba, un’isola che ama e con la quale ha instaurato un rapporto speciale che ci descriverà in questa intervista esclusiva.
La natura incontaminata, le usanze e le tradizioni cubane, le bellezze dell’isola, le persone, le donne, i sigari e il rum, la povertà e la ricchezza di una terra unica!
Rosario, facci sognare, portaci a Cuba con i tuoi racconti ...

 

 

D: Rosario, ci fai morire di invidia descrivendoci l’ultimo itinerario della tua vacanza latino-americana?
R: L'itinerario di quest'anno è abbastanza contorto, inizia con il Venezuela e l'isola di Margarita, per poi fare un breve ma intenso "giretto" nelle Antille Olandesi, prima la bella Curaçao e poi la miliardaria Aruba. In seguito siamo tornati a Caracas e in un piccolo paesino sul mare pieno di fascino "però per i venezuelani" che si chiama Macuto. Dopo 15 gg. di girovagare siamo partiti per Cuba, sistemandoci a La Habana e ultimando il giro turistico dell'isola, iniziato già l'anno precedente, per riscoprire le bellezze naturali cubane.

D: da quanti anni viaggi in America Latina ed in particolare frequenti Cuba?
R: Viaggio in paesi "hispanohablante" ormai dal 2005 e devo dire la verità, soprattutto Cuba, la sento mia è come se fossi davvero a casa mia. Quest'anno è la terza volta che vado nell'"isla grande".

D: Cuba l’immagino come un’isola dalle molteplici facce: la prima “cartolina” che mi viene in mente è la povertà nella quale vivono la maggior parte delle persone e la voglia dei molti di scappare dalla dittatura e raggiungere le coste degli Stati Uniti. Confermi questa mia impressione?
R: La verità che tutti vogliono cambiare aria, però è praticamente impossibile uscire dal paese. Però al dire il vero alla povertà visibile ovunque ci sono altrettante sacche di ricchezza, praticamente chi lavora nel turismo o nel contrabbando e soprattutto i diplomatici dello stato.

D: a me sembra assurdo anche solo nominare la parola “dittatore”. Siamo nel 2012, i cubani come possono tollerare la presenza della famiglia Castro? Regime, censura, militari, tv di stato ... tutti questi concetti “fanno a cazzotti” con la libertà. Allora Rosario ti chiedo in che percentuale Cuba si può definire un’isola LIBERA? Il regime è opprimente e sanguinario? Esistono tutt’oggi forti limitazioni per i cittadini? Ci sono spiragli di apertura del governo? Ed hai mai sentito nominare la parola “democrazia” a Cuba?
R: Nessuno parla di dittatura o governo in pubblico, la parola "Fidel" è bandita dal vocabolario cubano tutti evitano di pronunciarla per non avere problemi. Comunque con l'avvento di Raul, il fratello minore di Fidel Castro, c'è una lieve apertura al cambiamento infatti sono avviate varie riforme su tutti i fronti che, a quanto pare, hanno giovato solo a poche persone, è facile immaginare a chi! L'isola in realtà è "libera" solo per i turisti e una amica cubana mi diceva che loro si sentono stranieri nella loro terra.

D: penso ai cubani come a delle persone semplici ed ospitali, amanti della musica e del divertimento. Veramente i cubani sono persone allegre (nonostante tutto) oppure è un luogo comune?
R: Si in realtà sono molto umili e ospitali e quel poco che hanno te lo danno senza compromessi. La cosa che mi sconvolge che tutti si divertono senza avere un "peso" in tasca, l'effetto contrario di qui dove ci sono i soldi e nessuno si sa divertire. Tutti sono amanti dei balli latino-americani, li vedi ballare dappertutto, nei locali, in spiaggia, in strada mentre passano le auto, oramai sono abituato però è uno spettacolo indimenticabile per chi non lo ha mai visto. La filosofia del cubano è "oggi rido perché non ho niente, domani rido perché posso avere qualcosa".

D: a tal proposito, come è la vita by night a Cuba? E’ veramente il “paradiso” di molti uomini occidentali che vanno alla ricerca del sesso-facile oppure è solo una leggenda metropolitana?
R: Dipende che cosa cerchi. Purtroppo di leggenda oggi c'è ben poco, chiaro che è il paradiso di molti ultrasessantenni che vedi abbracciati con ragazzine diciottenni. Questo a Cuba si chiama"economia".

D: ci descrivi una giornata tua giornata tipica a Cuba?
R: Al mattino: colazione in casa particular, un giro per la città tra i vari mercatini di artigianato locale, piscina o spiaggia a Playa del Est, pranzo a sacco o in uno dei ristorantini che danno sulla spiaggia. Pomeriggio: un giro per la città vecchia, tra monumenti, fortezza e le stradine di La Habana Vieja, ovviamente non manca la visita alla fabbrica di sigari o al museo del rum, poi ritorno a casa a riposare. Sera: cena in un ristorantino italiano, poi le solite cose, un café all'aperto dove fanno musica dal vivo, o una disco o un locale solo per turisti. Tutto questo lo si puo' fare anche accompagnati da "amiguitas" cubane.

D: come i tutti i paesi poveri, anche su quest’isola dei Caraibi esiste una forte differenza tra le zone frequentate dai turisti e i luoghi dove vivono i cubani?
R: Si attualmete si, ci sono zone accessibili solo ai turisti, previo pagamento di un pedaggio, che ovviamente i cubani non possono permetterselo. Per esempio l'accesso alle belle spiagge e ai complessi turistici di Varadero, l'accesso ai cayos, l'ingresso al centro storico patrimonio dell'UNESCO della città di Trinidad. Però se si vuole vedere la vera Cuba bisogna uscire dalle città e inoltrarsi nelle zone che chiamano "del campo", baraccopoli a cielo aperto frequentate esclusivamente dai cubani.

D: Rosario tu vivi a Pozzuoli, nella bellissima zona flegrea in provincia di Napoli. Pozzuoli è un paese di mare, con il porto, i ristorantini tipici, i pescatori, le reti, la vista mozzafiato su Procida e Miseno ... che dici, forse Cuba ti ricorda Pozzuoli quarant’anni fa?
R: Assolutamente no. L'area flegrea per me è il massimo come bellezza naturale che possa esistere in Italia ma Cuba è Cuba, il fascino tropicale, la limpidezza del mare, i paesaggi da cartolina, i cayos con le mangrovie e l'aria piratesca dei molteplici paesini di pescatori ne fa un paese unico.

D: Rosario, la tua vita è a Napoli ma se potessi, te ne andresti a vivere a Cuba?
R: La risposta è ovvia, immediatamente.

Grazie Rosario per la tua disponibilità, le tue risposte e le foto che ci hai regalato ci hanno permesso di viaggiare ed anche solo per mezz’ora siamo stati anche noi a Cuba!













 
[1781 letture]
 
 
Mostri categoria Luoghi e viaggi  Tutti i mostri di Marzo
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 37
 

Il mostro di ieri
(04 Marzo)

 

Il mostro di domani
(06 Marzo)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (3 commenti)
 
10:24

se l'eroe dei due mondi è il rosario che dico io .. cioè il "nostro" rosario.. ricordo i suoi racconti di viaggio sempre volentieri. un viaggiatore.. non un turista. bella l'intervista .. le foto .. :) un bacio a te a lui e a tutti. buona settimana con la filosofia cubana "oggi rido perché non ho niente, domani rido perché posso avere qualcosa". grazia

 
10:13

a me Cuba e tutti i paesi "poveri" non mi ispirano per una vacanza. Mi infastidisce la dipendenza di queste persone dai turisti, non sono spontanei e non mi piace il contrasto tra la ricchezza dei villaggi turistici e la miseria che sta subito fuori le mura. Dentro si spreca fuori si muore di fame.

 
09:43

Margarita, Curaçao, Cuba Libre, io li frequento solo il sabato sera :-)

 
 
 
Mostri simili
 
  • 10 Gennaio 2013: Manutenzione delle strade e rifiuti: due problemi, un’unica soluzione
    Commenti: 0
     
  • 29 Novembre 2012: Come cambiai il mondo in un pomeriggio di pioggia autunnale
    Commenti: 0
     
  • 10 Settembre 2012: Errani-Vinci, la coppia italiana più bella del mondo
    Commenti: 0
     
  • 27 Agosto 2012: Il mondo va al rovescio? Mettiamoci la faccia
    Commenti: 3
     
  • 18 Giugno 2012: Il Condominio Due Polle (di Antonio P. Beni)
    Commenti: 1
     
  • 16 Maggio 2012: «Touch», tutto il mondo è connesso
    Commenti: 0
     
  • 17 Marzo 2012: Italiasuldue
    Commenti: 0
     
  • 08 Febbraio 2012: Il gioco più antico al mondo (tramandato da padre in figlio)
    Commenti: 0
     
  • 18 Gennaio 2012: De Falco-Schettino, due di noi
    Commenti: 0
     
  • 04 Novembre 2011: Crisi economica, la ricetta del salumiere guru dell'economia mondiale
    Commenti: 5
     
  • 25 Ottobre 2011: Mario - Sampras, chi dei due è l'originale?
    Commenti: 6
     
  • 18 Ottobre 2011: Un mondo di «I»
    Commenti: 0
     
  • 10 Ottobre 2011: Perché il mondo piange la scomparsa di Steve Jobs
    Commenti: 2
     
  • 06 Ottobre 2011: Emergenza: salviamo due cani dalla soppressione
    Commenti: 5
     
  • 19 Maggio 2011: Strauss-Kahn ed il vizio vecchio come il mondo
    Commenti: 0
     
  • 07 Maggio 2011: Raimondo Vianello e il controllo delle fonti
    Commenti: 0
     
  • 27 Aprile 2011: Rifiuti è normalità, due concetti opposti
    Commenti: 5
     
  • 20 Aprile 2011: Piccoli gesti quotidiani per migliorare il mondo
    Commenti: 2
     
  • 18 Febbraio 2011: Clicktivism: basta un click per cambiare il mondo?
    Commenti: 0
     
  • 17 Gennaio 2011: Aumenti della benzina, presto due euro al litro?
    Commenti: 1
     
 

Parole più frequenti

NATALE Silvio chiuso
SQUILIBRATI rilascia Festa
Mondo ufficio Terra
BLOG mostro Italia
Berlusconi 2010 Politica
ristrutturazione capolavoro Scampia
giorno Zimbabwe Falco
roghi servire calcio
Napoli Beni Vita
cosa oggi contro
Perchè Sei vedere
padre TELEVISIONE lavoro
tutti Antonio Fuochi
MOSTRI mia rifiuti

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.11 Secondi