faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Venerdì 16 Marzo 2012
«Psyco», svelato il vero significato del capolavoro di Alfred Hitchcock
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Le cronache di oggi sono piene di racconti di truffe di ogni genere. Finti invalidi, imbrogli ai danni dello Stato, falsi rimborsi ... di tutti di più. Nel 1960 Alfred Hitchcock sconvolgeva il mondo con «Psyco». Oggi, dopo più di mezzo secolo, vi svelo il vero significato di quel film. La trama, al contrario di come si possa immaginare, racconta proprio la storia di una truffa ...


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 16/03/12
 

La cronaca dei nostri giorni è zeppa di notizie che descrivono le più fantasiose e mostruose truffe ai danni della collettività: imbrogli a discapito delle compagnie assicurative, infinite frodi contro lo Stato, rimborsi fantasma (elettoraili e non), estorsioni di ogni tipo, falsi invalidi, finti poveri, evasori fiscali a gogo.
Di tutto di più insomma.

Eppure l'inganno è una pratica antica come il mondo ed al mio occhio (miope) non poteva sfuggire l'idea che ha dato origine alla maggioranza delle moderne truffe: essa risale al 1960 e fu illustrata nientemeno che da Alfred Hitchcock nel film Psyco!

 

 

Da mymovies.it: una bella impiegata ruba quarantamila dollari e fugge. Cambia la macchina, si trova nel mezzo di un temporale e decide di passare la notte in un motel. Il proprietario è Norman, all'apparenza un ottimo ragazzo che manifesta soltanto qualche piccola stranezza, come quella di impagliare uccelli. Il motel non ospita nessun altro cliente. La donna decide di fare una doccia prima di dormire. Sotto l'acqua viene aggredita e uccisa da un'altra donna, che si intravvede appena. La mattina Norman scopre il corpo. Sconvolto fa pulizia, mette il cadavere nel bagagliaio e fa sparire la macchina nelle sabbie mobili.
Sconvolto perché sa che l'assassina è sua madre, che è patologicamente gelosa del figlio e non sopporta neppure che parli con altre donne. Un investigatore privato, con l'aiuto del fidanzato della donna uccisa, riesce a risolvere la matassa, anche se ci rimette la vita.
Norman e sua madre sono la stessa persona: il ragazzo è pazzo, dopo aver ucciso la madre per gelosia ne custodiva il corpo in soffitta e si identificava in lei non sopportando il rimorso del proprio delitto.


Il capolavoro di Hitchcock turbò le platee del tempo divenendo un film cult (mitica la scena de teschio della madre seduta sulla sedia girevole).

Ebbene, dopo più di cinquant'anni vi svelerò il vero significato di questo film.

Norman non era pazzo bensì astuto, un vero truffatore al pari dei moderni imbroglioni. Egli conservava in soffitta il cadavere della mamma impagliata come un uccello per continuare a ritirare la pensione anche dopo la sua morte!

Avendo paura di un controllo degli ispettori del fisco, travolto dal panico di perdere i soldi della pensione della madre ed avendo il mutuo del motel da estinguere, il povero Norman - già provato dalla forte crisi economica che non portava nuovi clienti - si lascia travolgere dalla paura e perde il controllo. Da qui il dramma.

Visto con gli occhi di oggi, il capolavoro di Hitchcock rappresenta una forte denuncia contro l'arroganza delle banche e l'esasperazione del sistema socio-economico attuale.
Hitchcock è stato un precursore anche in questo. Geniale.



 
[1380 letture]
 
 
Mostri categoria Cinema  Tutti i mostri di Marzo
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 17
 

Il mostro di ieri
(15 Marzo)

 

Il mostro di domani
(17 Marzo)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 17 Aprile 2013: Juventus Primavera, piccoli «mostri» crescono
    Commenti: 1
     
  • 02 Aprile 2013: Eremo dei Camaldoli di Napoli, i colori della primavera
    Commenti: 0
     
  • 20 Marzo 2013: L’M5S, il nuovo «virus» di primavera che infetta la politica italiana
    Commenti: 0
     
  • 13 Febbraio 2013: L’influenza: affari o vera malattia?
    Commenti: 0
     
  • 03 Febbraio 2013: Balotelli al Milan: la verità sull'inchiesta (archiviata)
    Commenti: 0
     
  • 24 Ottobre 2012: Schiavi degli oggetti? La botta liberatrice vi salverà
    Commenti: 0
     
  • 24 Settembre 2012: Perché la Polverini (non) si deve dimettere
    Commenti: 1
     
  • 13 Settembre 2012: Rapporto Stato-mafia: perchè Napolitano non racconta la sua verità?
    Commenti: 0
     
  • 25 Luglio 2012: Il «mostro» di Denver: cancellato nome e volto
    Commenti: 0
     
  • 04 Giugno 2012: Calcioscommesse: le reazioni del Governo
    Commenti: 0
     
  • 27 Aprile 2012: «Sul terreno ha lasciato 100milioni»: il doveroso sacrificio alla Belva
    Commenti: 0
     
  • 16 Aprile 2012: Piermario Morosini: dovere di cronaca o pornografia mediatica?
    Commenti: 3
     
  • 10 Aprile 2012: La riforma (inversa) delle pensioni
    Commenti: 1
     
  • 04 Aprile 2012: «Questa Lega è una vergogna, noi crediamo alla cicogna ...»
    Commenti: 0
     
  • 03 Aprile 2012: Qualiano (NA), la strada della vergogna
    Commenti: 0
     
  • 02 Aprile 2012: Franco Mancini: il mio ricordo di «Psyco»
    Commenti: 0
     
  • 17 Febbraio 2012: L'italiano medio: siamo davvero così?
    Commenti: 0
     
  • 16 Gennaio 2012: Scrivere e pensare non è mai una perdita di tempo
    Commenti: 2
     
  • 09 Novembre 2011: [ESCLUSIVO] La verità di Peppe: perché ha abbandonata il torneo di tennis HP
    Commenti: 11
     
  • 08 Novembre 2011: Fiducia al Governo, oggi voto anche io!
    Commenti: 1
     
 

Parole più frequenti

ogni Politica dopo
Fuochi oggi Reiss
tutti Scampia Berlusconi
rifiuti Italia ufficio
licenziata lavoro Antonio
Mondo TELEVISIONE Vita
Perchè calcio mia
BLOG NATALE Napoli
l’icona quattro rientro
Carceri Coleciano Terra
Svizzera chiuso contro
Canone Nebbia giorno
2010 MOSTRI mostro
Beni cosa faCCebook

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.13 Secondi