faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Lunedì 16 Aprile 2012
Piermario Morosini: dovere di cronaca o pornografia mediatica?
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

La drammatica morte del giovane calciatore del Livorno ha sconvolto tutti, anche me. Sarebbe bello se, almeno in questa tragica occasione, fosse rispettata la dignità di Piermario Morosini evitando la ripetizione continua della drammatica sequenza trasmessa da tutte le TV. Il giovane Piermario ha avuto un'esistenza travagliata, rispettiamo almeno i suoi ultimi istanti di Vita.


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 16/04/12
 

Vedere il giovane Piermario Morosini cadere in campo, rialzarsi e poi crollare definitivamente è stata una sequenza agghiacciante. La notizia l'ho appresa sabato pomeriggio durante un break di pochi minuti che Paoletto mi ha concesso alla fine del primo tempo della nostra solita partita di calcio nel salotto di casa.
Ho acceso la tv per aggiornarmi sui risultati di serieB. Seguo con simpatia proprio il Pescara di Zeman e Mancini, leggo della partita sospesa, vedo i giocatori del Livorno disperati, il giornalista parla di «tragica morte», osservo atterrito gli ultimi istanti di lotta di Piermario.

Con il trascorrere dei minuti ho la conferma della drammatica notizia, eppure quel nome - a me che seguo il calcio da sempre - non dice molto. Non conosco il Morosini-calciatore; in serata gli innumerevoli servizi che gli dedicano rendono giustizia alla carriera del giovane calciatore nato nelle giovanile dell'Atalanta ma, soprattutto, disegnano la personalità di un uomo dolce e garbato, sorridente alla vita, nonostante la vita gli sia stata avversa.

 

 

Le testimonianze di affetto giungono da ogni parte del mondo; vedere la morte in diretta ha generato uno tsunami emotivo che, partito da Pescara, ha raggiunto ogni angolo del Pianeta. I fotogrammi di Morosini che stramazza sul campo di calcio sono violentemente forti ed hanno un impatto sconvolgente sul telespettatore.

Io stesso, un uomo di 41anni, sono rimasto sconcertato difronte alla morte in diretta. Ripetere quella visione in ogni telegiornale, in qualsiasi servizio sportivo del week end, sul web in tutte le salse, in svariate angolazione e velocità quasi fosse la moviola di un fuorigioco dubbio mi turba particolarmente.
La notizia, inevitabile durante la diretta dell partita, dopo è divenuta pornografia mediatica, il dolore sbattuto nelle case a totale consumo di bimbi, adulti ed anziani, il morboso piacere del dramma, un film vero e tragico senza censura.

Fino a che punto l'informazione deve spingersi evitando di trasformare il «dovere di cronaca» in volgare sfruttamento del dramma? Si riuscirà - almeno per questa volta - a sfuggire al facile e triste sciacallaggio mediatico?

Paoletto mi richiede con insistenza, forse percepisce la mia perplessità, spengo la televisione interdetto, riprendo la palla ed iniziamo il secondo tempo del nostro match in salotto.
«Papà, io voglio essere il Livorno, ho anche la maglia rossa!» dice con la sua voce soave ed ingenua.
«Va bene Paolo» rispondo con un sorriso amaro mentre riprendiamo a giocare.

 
[407 letture]
 
 
Mostri categoria TV e media  Tutti i mostri di Aprile
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 15
 

Il mostro di ieri
(15 Aprile)

 

Il mostro di domani
(17 Aprile)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (3 commenti)
 
16:22

Leggo che Totò di Natale, l'Udinese e l'Atalanta non lasceranno sola la sorella di Piermario. Gesti nobili che lasciano ben sperare

 
14:16

la famiglia di Morosini ha lanciato un appello ai media: "non mostrare più le immagini dell'attimo in cui Piermario cade in campo e delle fasi successive". Bravo Mario, hai carpito il sentimento prima che fosse reso pubblico questo pensiero

 
12:57

paolo ha visto la sequenza ma l'ha presa come un momento del gioco, un fallo a centrocampo. Ciò non toglie che sono immagini che turbano la sensibilità, credo però che in questo caso sia dovere di cronaca far vedere come sono andati i fatti, perchè non è stat una morte violenta in termini di aggressione, avvisando il telespettatore come è stato fatto!

 
 
 
Mostri simili
 
  • 12 Dicembre 2012: Pontifex e il tweet: le reazioni politiche e lo scoppio della guerra (mediatica)
    Commenti: 0
     
  • 01 Dicembre 2012: La forza del circo mediatico? L’insaziabile spettatore (superficiale)
    Commenti: 0
     
  • 05 Settembre 2012: Cronaca di una fantastica partita di calcio
    Commenti: 0
     
  • 27 Aprile 2012: «Sul terreno ha lasciato 100milioni»: il doveroso sacrificio alla Belva
    Commenti: 0
     
  • 02 Ottobre 2009: Annozero:Santoro D'Addaro Berlusconi è cronaca o gossip? SURREALE!
    Commenti: 1
     
 

Parole più frequenti

art 2010 Vita
bei Mondo giorno
lavoro BLOG mostro
rifiuti Rotondi dopo
chiuso Scampia contro
signore Antonio MOSTRI
Italia Fuochi ufficio
TELEVISIONE Napoli calcio
NATALE speciali Politica
Martina mia tutti
Antonacci cosa oggi
navi Cellino faCCebook
Perchè Terra Berlusconi
vincitrice Beni cerchio

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.71 Secondi