faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Mercoledì 27 Giugno 2012
Cosa mi aspetto dallo smartphone di domani?
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

Il telefonino è uno strumento obsoleto, gli attuali cellulari sono superati. Lo smartphone di domani è un dispositivo che interagisce con la realtà e mi informa in modo discreto e sicuro. Descrivo le caratteristiche basi che - secondo me - non mancheranno. Che ne dite?


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 27/06/12
 

«Io uso il cellulare solo per telefonare ed inviare sms»: mai frase fu più anacronistica. E sì, perché il nostro smartphone (non chiamatelo cellulare o telefonino per favore), è pronto per ben altri scopi!

Voi usereste una Ferrari solo per accompagnare il nonno ai giardinetti?
Sicuramente no.

Ed allora, chiediamoci: cosa vorremmo dallo smartphone di domani?

 

 

Per me, utente esigente, piacerebbe un dispositivo la cui mentalità sia radicalmente opposta ai "vecchi" cellulari di oggi. Dallo smartphone del futuro pretendo che anticipi le mie richieste e - senza che installi, cerchi l'icona tra le maree di icone, configuri, e tocchi lo schermo - in modo spontaneo e naturale, mi vengano fornite tutte le informazioni di cui necessito in quel momento, in quel luogo.

Il nostro gioiellino deve essere sfruttato per le sue potenzialità massime in modo semplice ed immediato sia dallo studente smanettone che dallo zio sdentato terrorizzato dalla tecnologia. Esteticamente allettante, il suo must è l'efficienza: non ci assilla con lo spazio della memoria, la CPU, la risoluzione dello schermo o altre menate incomprensibili. Scatta foto, registra video, memorizza numeri in rubrica, scrive e-mail o messaggi riconoscendo ordini vocali. Sempre collegato alla Rete garantisce la conservazione di qualsiasi dato tramite il cloud, la nostra nuvoletta sincronizzata con gli altri dispositivi (pc, tablet, kindle, lavatrice e chi più ne ha più ne metta).

In caso di malfunzionamento, quando riparte ripristina lo stesso contenuto presente l'istante prima del black-out (sia nelle applicazioni installate che nei dati memorizzati). Se vado all'estero, in modo spontaneo, utilizzo lo smartphone come se fossi nel salotto di casa.

Per le apps, poi, non indosserò più lo scafandro del palombaro alla ricerca del programma perduto bensì il mio mini-computer mi guiderà anticipando le reali esigenze. Dormirò sonni tranquilli fiducioso, lo smartphone è una cassaforte impenetrabile, funge da carta di credito al supermercato, se scelgo un prodotto mi informa, se mangio una pizza mi aggiorna sulla qualità del locale. Al cinema setaccia la sala per scoprire la presenza di conoscenti, quando esco mi informa se portare l'ombrello e mi avverte di eventuali scioperi dei mezzi pubblici. In auto mi indica la strada e mi rammenta il cambio d'olio. Per le bollette se la sbriga da solo e se sono giù mi racconta una barzelletta.

Lo smartphone di domani è un «mostro» buono che veglia su di me, sicuro, propositivo e discreto.

Un'ultima considerazione: il mio affidabile amico non mi abbondana mai.
La batteria? Questa sconosciuta.

 
[1327 letture]
 
 
Mostri categoria Tecnologie  Tutti i mostri di Giugno
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 10
 

Il mostro di ieri
(26 Giugno)

 

Il mostro di domani
(28 Giugno)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 27 Aprile 2013: Da Bersani ad Enrico Letta, cos’é (realmente) cambiato?
    Commenti: 0
     
  • 14 Gennaio 2013: Costa Concordia un anno dopo: cosa è cambiato sulle navi da crociera?
    Commenti: 0
     
  • 04 Gennaio 2013: Lo smartphone e la sveglia che non c’è
    Commenti: 0
     
  • 05 Ottobre 2012: Chi o cosa si nasconde dietro la magia dei coupon?
    Commenti: 0
     
  • 04 Ottobre 2012: Cinema che passione ma quanto mi costi!
    Commenti: 0
     
  • 28 Settembre 2012: L'autunno che non c'è ed il pentimento che non ti aspetti (nonostante la crisi)
    Commenti: 0
     
  • 27 Settembre 2012: La nuova ora di religione secondo Profumo: cosa ne pensa Don Antonio?
    Commenti: 0
     
  • 28 Giugno 2012: Italia-Germania, gli articoli di domani
    Commenti: 0
     
  • 28 Maggio 2012: Il mistero del maggiordomo ladro: cinque domande per il Vaticano
    Commenti: 0
     
  • 18 Marzo 2012: Lavoro: non modificate l'art. 18 (cambiate la Costituzione)
    Commenti: 4
     
  • 14 Marzo 2012: Le 10cose che mi fanno star bene
    Commenti: 0
     
  • 18 Febbraio 2012: Sanremo, ecco cosa dirà Adriano Celentano
    Commenti: 0
     
  • 17 Febbraio 2012: L'italiano medio: siamo davvero così?
    Commenti: 0
     
  • 15 Gennaio 2012: Costa Concordia, la crociera della morte
    Commenti: 0
     
  • 14 Gennaio 2012: Cosentino-Papa, bacio tra «mostri»
    Commenti: 4
     
  • 08 Settembre 2011: D'Alema e la crisi economica: costretto a vendere Ikarus?
    Commenti: 0
     
  • 29 Luglio 2011: Ministeri al Nord, «Berlusconi dì qualcosa di destra»
    Commenti: 1
     
  • 11 Marzo 2011: La salute, la prima cosa
    Commenti: 0
     
  • 17 Febbraio 2011: Pirateria in Rete: cosa occorre sapere per scaricare un film da Internet
    Commenti: 1
     
  • 27 Novembre 2010: «LUI non è di Destra», tratto da «Le cose degli Altri», di Antonio P. Beni
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

lavoro oggi recuperare
mostro dopo matrimonio
ufficio morto rifiuti
Terra calcio chiuso
Sei Perchè tutti
2010 NATALE giorno
Napoli TELEVISIONE faCCebook
Ministeri BLOG contro
emozione Politica bimbo
Fuochi assordanti Jupp
Vita MOSTRI Scampia
meglio Italia Berlusconi
smartphone Beni Antonio
mia cosa Mondo

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.12 Secondi