Medioman, l’uomo privo di talento

La ricerca è terminata, sono giunto alla (matematica) e personalissima conclusione: non posseggo nessun talento.

E’ inutile, alla veneranda età di quarantacinque anni dichiaro pubblicamente (a me stesso e al mondo intero) il mio fallimento.
Spero non restiate delusi ma è inutile continuare a negare l’evidenza.

Medioman, l'uomo senza talento

Lo sport, passione senza risultati

Ho provato col tennis ma non sono mai andato oltre la coppa fair-play (a dire il vero, questo piccolo trofeo è il mio orgoglio).

Sono salito in sella ad una bici ed ho pedalato senza tregua ma non riuscivo a “stare a ruota” e nemmeno a tirare il gruppo, il ciclismo questo sconosciuto.

calcetto, invece, nonostante sia dotato di una tecnica sopraffina non sono abbastanza veloce per il gioco moderno e la mia carriera non è mai decollata (nel torneo aziendale ho riscaldato la panchina e guardato tutte le partite accanto al mister).

Mi sono tuffato in piscina ed ho nuotato con entusiasmo: il nuoto, la mia grande passione del momento (ma in vasca sono puntualmente doppiato da bambini muscolosi, sprinter già a sette anni).

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Musica e cucina, questi sconosciuti

Non ho orecchio per nessun strumento musicale anche se il mio sogno segreto è imparare a suonare il violino.

In cucina sopravvivo e sono più efficiente nel lavare piatti e pentole invece che provare ricette (semplici e/o complesse) però immagino – un giorno non troppo lontano – di sfornare la mia prima torta.

Medioman, unica virtù: la costanza

Non eccello in nessun campo e sopperisco all’assenza di estro con la costanza, laddove non arrivo con una naturale predisposizione provo con un duro allenamento, la ripetizione dell’esercizio in sostituzione di un’indole spontanea, la tenacia invece dell’ingegno, l’organizzazione piuttosto che la genialità.

Sono un uomo medio con un unico, importante talento: essere conscio di non possedere nessun talento.


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Commenta via facebook

Commenti