Attesa elevata? Buon segno

Talvolta, la delusione è indice di positività.
Come nel finale di La simmetria dei desideri.

Il piacere della storia era tale che – come immaginavo – giunto all’ultimo rigo, sono rimasto con l’amaro in bocca.
Amarezza legata ad un libro che desideravo non abbandonare: più mi avvicinavo all’inevitabile 100%, maggiore era la curiosità nel capire come il cerchio perfetto si potesse chiudere.

Dopo il fatale The End, prima la delusione (a caldo) poi la soddisfazione (a freddo): «l’unico finale possibile, giusto così».

La simmetria del desiderio, di Eshkol Nevo (recensione)

Non si tratta dei soliti quattro amici al bar

Il (bel) libro di Eshkol Nevo è zeppo di riflessioni sull’amicizia (alcune conservate nel post Amicizia, riflessioni simmetriche), tema a me caro.

I quattro ragazzi della piccola Haifa – poi trasferiti a Tel Aviv (il romanzo è ambientato in Israele), amici fin dal liceo ed oggi trentenni, prima della finale del mondiale di calcio del 1998 conservano su un foglio i loro desideri segreti.
Si ripromettono di rileggere il biglietto dopo quattro anni, alla successiva finale di coppa del Mondo.

Quattro anni di intrecci, riflessioni, domande, ricordi, speranze, propositi, sogni, progetti, felicità, delusioni.
E quando verrà il momento di riaprire biglietti …

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Un libro voluminoso, leggero e lineare

L’ebook è lungo: se fosse cartaceo, sarebbe un bel mattone.
Eppure la lettura scorre veloce, senza fatica e inceppi.

Una curiosità: nel libro sono assenti le conversazioni dirette tra i personaggi (per intenderci quelle racchiuse tra «bla bla bla») eppure la narrazione è piacevole e spinge il Lettore ad affezionarsi talvolta a uno, poi all’altro personaggio.

L’intera vicenda è raccontata da uno dei quattro amici, arbitro superiore degli eventi.

Una nota sull’ambientazione: per noi occidentali, potrebbe risultare anomalo gli anni di servizio militare obbligatori o altre peculiarità di Israele ma tutto sommato non inficiano sulla comprensione della trama e sulle caratteristiche dei personaggi, descritti con profondità e chiarezza.

Perché leggere il libro di Eshkol Nevo

L’autore ci ricorda un concetto spesso dimenticato: l’amicizia è un sentimento imperfetto e forte quanto l’amore.
Nonostante gli errori e l’imperfezione della Vita.

Acquista il libro su Amazon!


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Commenta via facebook

Commenti