La fumarola di via Pisciarelli (Agnano)

Da vicino, l’enorme bocca di fumo è davvero impressionante.
Un forte odore di zolfo avvolge la zona, l’intensa colonna grigia si alza verso il cielo azzurro di novembre con prepotenza.

Sono a via Pisciarelli ad Agnano alle spalle della Solfatara di Pozzuoli, l’antico vulcano flegreo.

Lungo la strada, imprigionata da una recinzione non troppo convinta, vive il piccolo, mastodontico, puzzolente «mostro».
Accessibile per chiunque.

Come una star, si lascia avvicinare e fotografare.
Approfitto della disponibilità, scatto foto e registro con l’entusiasmo di un reporter del National Geographic!

Il vulcano di via Pisciarelli, un pezzo di Solfatara a bordo strada

Solfatara, la bellezza della Natura

La fumarola ed il getto di fango non spaventano il visitatore coraggioso.
Più che altro, si resta impressionati dalla bellezza della Natura, uno spettacolo di forza e storia a portata di mano.

«Non andate oltre quel masso».
La donna – in tuta da ciclista insieme ad altri due compagni di viaggio – spiega le caratteristiche vulcaniche della zona flegrea e parla di «sensori per monitorare il territorio».
Una ricercatrice?

Poco distante, osservo le tre bici parcheggiate.

L’attenzione del sottoscritto, però, è catturata dal fango sulfureo che bolle, un fiume di acqua calda che ricorda una colata di lava incandescente.

Sarà l’immagine da lasciare posteri 🙂


Restiamo in contatto: ricevi la newsletter

Commenta via facebook

Commenti