faCCebook.eu

Sbatti il mostro in homepage!

Tag: comunicazione

Le 10 parole magiche di Renzi

Matteo Renzi avanza a colpi di hashtag

Segue la lista delle parole-chiave estratte dalle dichiarazioni del Primo Ministro (considerata la notevole esposizione mediatica del segretario del PD, l’elenco è in continuo aggiornamento):

  1. da domani si svolta
  2. cambiamo tutto
  3. non molliamo di un centimetro
  4. nessun alibi
  5. il tempo è scaduto
  6. non cambiamo idea
  7. non trattiamo
  8. non accetto diktat
  9. non ci fermeranno
  10. cambiamo l’Italia

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

La lista-Mario

Il Premier ama la propaganda sintetica in contrasto con la politica chiacchierona dei salotti romani indice di accordi segreti e lavori infiniti sui quali lucrare.
Renzi, invece, punta sull’immediatezza dei titoli, piccoli slogan che colpiscono il cittadino sconfitto dalla mala-politica e stanco di guardare le macerie nascoste oltre il muro appena ritinteggiato.

Al futuro elettore – probabile astensionista – piacciono gli elenchi cose da fare perché trasmettono concretezza e scadenze temporali certe, dettagli che non sfuggono ad un mago dei social media come il nostro Premier twitterino.
Utilizzando lo stesso linguaggio stringato, contrappongo alla lista-Renzi la lista-Mario.
Scegliete voi quale preferite:

  1. oggi è il giorno della svolta
  2. cambiamo tutto con l’esempio personale
  3. andiamo avanti insieme
  4. le scuse non servono
  5. il tempo è prezioso
  6. discutiamo per gli interessi comuni
  7. non trattiamo mai con i delinquenti
  8. non accetto compromessi morali
  9. non fermeranno gli onesti e la legalità
  10. distruggiamo la mafia e cambieremo l’Italia

le 10 parole chiave di Renzi


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Gruppi WhatsApp, 10 regole da rispettare

Gruppi WhatsApp, tutti fuori tema

I genitori della 4B connessi in un gruppo Whatsapp sparano – in media – cento messaggi al giorno non a tema.
Eppure l’intento è onesto: restare aggiornati sull’andamento della scuola dei propri figli e comunicare news di interesse generale.

A leggere la catena di botte-e-risposte, invece, emerge una naturale propensione ad uscire fuori argomento.

Si discute di tutto tranne che delle problematiche degli alunni e l’entropia generata dalla moltitudine di invii contemporanei cancella anche quell’unica notizia importante, nascosta tra il disordine dalle conversazioni inutili.

Il gruppo Whatsapp è la nuova frontiera della maleducazione virtuale.

Gruppi WhatsApp la nuova frontiera della maleducazione virtuale

La netiquette

Chi spedisce il messaggio dimentica un importante dettaglio: la comunicazione giungerà immediatamente sullo smartphone di ogni singolo partecipante che riceverà prima un bip e poi una notifica verde per segnalare la notizia non letta.

Se non risulta di interesse generale, infastidisce chi non è coinvolto ed è una volgare infrazione della netiquette, le regole (non scritte) del galateo web.

Il buzzurro, autore dello spam ed incapace di utilizzare il potente mezzo nei modi corretti, trasforma l’intelligente strumento in una mitraglia di colpi a vuoto che ben presto svilirà lo stesso gruppo.

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Le 10 regole del galante utente Whatsapp

Per evitare di agire come un moderno zoticone, un attimo prima di pigiare il famigerato bottone di inoltro (che coinvolgerà tutti i partecipanti del gruppo), il sottoscritto esegue un profondo respiro e medita sul rispetto di dieci semplici ed elementari regole di buona educazione.
Se ne violo una, desisto per la felicità di tutti.

A voi il vademecum del galante utente Whatsapp:

1 – il mondo ha proprio bisogno di questa notizia?

2 – l’informazione è di interesse generale oppure è una questione che coinvolge una sola persona del gruppo?

3 – non rispondo ad altri messaggi inutili per non alimentare entropia

4 – non invio consensi superflui («ci vediamo venerdi alle 17,00» -> «ok» –> superfluo)

5 – interrompo ogni forma di catena

6 – utilizzo il gruppo esclusivamente per le comunicazioni inerenti l’argomento trattato e mai per le discussioni personali

7 – evito l’invio di foto e video

8 – non aggiungo commenti privi di nuovi contenuti, parole fumose che non forniscono notizie aggiuntive a quelle già descritte dagli altri

9 – evito assolutamente risposte utilizzando solo le icone

10 – scrivo solo se necessario


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Translate »