faCCebook.eu

Sbatti il mostro in homepage!

Tag: copyright

Io, in un libro sul razzismo nel calcio. A mia insaputa (e ora chiedo i danni)

Il mio post citato da Lamberto Gherpelli

Io, citato nel libro "Che razza di calcio" di Lamberto Gherpelli

Che razza di calcio, di Lamberto Gherpelli, venduto su Amazon e Google Libri cita il post del sottoscritto pubblicato in data 25 febbraio 2015 dal significativo titolo Se nel calcio vale la proprietà transitiva (razzista) ….

L’articolo originale (dello scrivente), dimostra – tramite la proprietà transitiva – il becero razzismo dei matematici juventini:

I tifosi della Juventus (o presunti tali), a dispetto dei volgari striscioni esposti durante l’incontro di Champions League con il Borussia Dortmund, evidentemente sono dotti in Matematica.
Difatti, i giornali di oggi riportano gli slogan dedicati ai colleghi tedeschi:

«l’amico del mio nemico è mio nemico».

Perché la curva dello Juventus Stadium enuncia con disinvoltura la proprietà transitiva contro il «nemico» teutonico?

Grazie allo studio dell’algebra, il mistero è presto svelato: la tifoseria del Napoli e quella del Catania sono infatti gemellate con quella della squadra tedesca.

Dunque, a rigor di logica, i tifosi del Napoli e del Catania sono amici (gemellati) dei supporter del Borussia.
Ma i partenopei e gli etnei sono nemici degli juventini.
Ne consegue che gli juventini diventano matematicamente nemici dei tifosi del Borussia Dortmund.

I tifosi della Juve e la proprietà transitiva

Come scopro la copia del post nel libro?

Ogni tot mesi, googlo “Mario Monfrecola” per verificare le quotazioni della mia reputazione digitale.

Dopo gli immancabili profili social, compare il link al libro di Lamberto Gherpelli.

Stupito – mi era sfuggito in precedenza? – clicco e scopro il pezzo di articolo nel paragrafo dedicato ai volgari striscioni della curva dello Juventus Stadium durante l’incontro di Champions League con il Borussia Dortmund.

Non posso leggere oltre, il sito visualizza solo un’anteprima dell’ebook.
Se desidero continuare, necessito di acquistare l’opera di Lamberto Gherpelli.

faCCebook è anche su Telegram: unisciti al canale!

La richiesta di risarcimento

Non ho dubbi: l’autore di Che razza di calcio sfrutta le idee del sottoscritto per il suo libro (che non ho nemmeno letto).

Confermo anche che, in questi anni, non ho ricevuto richieste per autorizzare la stampa dell’articolo Se nel calcio vale la proprietà transitiva (razzista) … per fini commerciali.

Trattasi di violazione di copyright?
Oppure, citare l’autore originale del post, libera lo scrittore da ogni conseguenza legale?

Potrei chiedere la consulenza di una cinica squadra di avvocati, mettere in moto gli squali del foro per trovare un cavillo burocratico e spennare l’autore?
Imporre alla casa editrice il ritiro di tutte le copie dagli scaffali di ogni libreria italiana?

No!

Non opero per speculare, mi spiace non sono un «mostro».
Al contrario, sono orgoglioso di essere citato in un libro.

Ringrazio Lamberto Gherpelli per aver scovato in Rete il mio articolo, averlo letto e reputato valido.
Ricevere la visita di uno scrittore, rende la mia piccola casa digitale un angolo del web affidabile.
Un risultato impagabile per un piccolo sito come faCCebook.

Una richiesta di  «risarcimento danni», però, non posso lasciarmela sfuggire: una copia autografata di Che razza di calcio.

Meglio se in versione digitale.
Grazie Lamberto 🙂


Restiamo in contatto: ricevi la newsletter

SuperSarriBros, come nasce un caso di successo. Parla Gerardo Marino, l’ideatore [INTERVISTA]

SuperSarriBros, il Napoli come il videogame

SuperSarriBros si ritaglierà un ricordo nella mente di tutti i tifosi del Napoli ed io ricorderò per sempre questi momenti.
(Gerardo Marino, ideatore di SuperSarriBros)

E’ interessante conoscere Gerardo Marino, l’ideatore della pagina facebook SuperSarriBros.

I suoi video sulle azioni del Napoli in stile videogame spopolano in Rete ed i tifosi del bel calcio – non solo i supporter azzurri – ringraziano ed apprezzano a colpi di “Mi piace”.

Per un appassionato, godimento allo stato puro: le geometrie teorizzate da mister Sarri, disegnate sul campo dai vari Insigne, Mertens, capitan Hamsik ed immortalate sul web dai videoclip virali del pirotecnico Gerardo Marino.

Gol, musica ed effetti speciali: un mix di fantasia, divertimento e passione.
Scopriamo perché Gerardo Marino è un caso di successo.
A suon di “bip”.

Gerardo Marino, l'ideatore di SuperSarriBros ed il famoso logo presenti nei suoi video

Gerardo Marino, un caso di successo

D: Gerardo, tu sei un caso di successo.
Una persona qualsiasi che, grazie ad un’idea vincente, cambia il suo destino e passa “al livello successivo” (come insegnano i tuoi video).
Ci racconti il momento nel quale la tua vita è balzata in avanti?
Non intendo il famoso Milan Napoli – la partita che ti ha spronato a realizzare il primo video – nel quale Insigne, dopo 25 passaggi azzurri, realizza un gol magnifico.
Intendo, invece, la scintilla.
Da dove nasce quell’istante magico che ti ha regalato la giusta ispirazione?
R: Diciamo che l’istante magico … la scintilla è scoccata quando ho deciso di realizzare per la prima volta un vero e proprio filmato con tanto di copertina inserendo anche le lunghe geometrie di passaggi e non solo il classico filmatino del gol.
La gara in questione???
Di nuovo un MILAN-NAPOLI ma del 21 gennaio 2017.

D: I video di SuperSarriBros dormivano nei meandri del tuo cervello: chi o cosa ha aperto il cassetto e permesso di concretizzare le tue geniali intuizioni nei famosi videoclip?
R: A me piaceva già molto editare filmati e gol del Napoli, anche negli anni passati.
Saranno almeno quattro anni che pubblico su internet ma raramente uno dei miei filmati risultava virale.
Quindi se c’è stato qualcuno che mi ha permesso di realizzare questi video, direi che quel qualcuno è solo Mister Maurizio Sarri con il suo gioco brillante e spumeggiante!

Gerardo Marino, l'ideatore di SuperSarriBros

Gerardo Marino, tra passione e sogni

D: I casi di successo sono indice di talento, coraggio e passione.
In quale dei tre ti riconosci di più?
R: Sicuramente nella passione.
E’ quella che mi ha portato a realizzare tutto ciò e soprattutto perchè lo faccio con gioia.
Credo che solo quando si ha la passione per una cosa la si fa anche con gioia!

D: Gerardo, i video sono la tua passione ma, immagino, lavori in un altro settore.
Cosa (o quando) ti manca per trasformare la tua passione di videomaker tifoso del Napoli in un lavoro?
R: Non saprei … di certo per me sarebbe un sogno lavorare non per portare solo lo stipendio a casa.
Forse manca soltanto quel qualcuno che mi venga a contattare rendendomi l’uomo più felice del mondo???
Eheheh …
Non nego che ogni tanto sogno questa ipotesi ma … poi ritorno alla tua domanda … cosa mi manca?? … non saprei …

Gerardo Marino, l'ideatore di SuperSarriBros

«Il successo? Non mi spaventa»

D: Il circo mediatico necessita ogni giorno di nuovi «mostri» da gettare in pasto alle masse affamate.
Il successo trita ed illude: oggi è il tuo momento, sei sulle prime pagine ed i tuoi video ottengono migliaia di visualizzazioni.
Ti spaventa la fama?
Come pensi di sfruttare questo momento favorevole?
R: No, non mi spaventa la fama.
Al momento vivo con gioia le piccole soddisfazioni che ricevo!
Tipo la tua intervista oppure l’intervista per la tv locale o anche la felicità nel vedere che persone note della TV condividono i miei video.
Sfruttare al meglio questo momento? E’ quello che mi fa paura di più.
Ho sempre paura che succeda qualcosa quando tutto sembra andare per il meglio …. chissà.

D: Un giorno molto lontano (speriamo mai), il nostro simpatico SarriBros andrà in pensione.
Ora che sei sotto le luci dei riflettori, temi di (ri)cadere nel dimenticatoio?
R: No no, son consapevole di tutto!
Sperando che sia un lontanissimo giorno …. sono pronto ad essere dimenticato.
Anche se sono convinto che qualcos’altro proverò ad inventare eheheh ….
Di certo SuperSarriBros si ritaglierà un ricordo nella mente di tutti i tifosi del Napoli ed io ricorderò per sempre questi momenti.

Mister Sarri firma la maglia di Gerardo Marino, ideatore di SuperSarriBros

Video, la forza della colonna sonora

D: Gerardo, in un video la musica amplifica le emozioni.
Alterni spesso brani italiani (anche napoletani) a canzoni straniere.
Come scegli la giusta canzone?
R: Proprio cosi.
Un video amplifica le emozioni ed io scelgo la canzone in base a determinate situazioni.
Non le butto mai li a caso, ognuna ha un suo perchè.
Un esempio che mi piace tantissimo: quando i due folletti Mertens ed Insigne regalano assist e gol, quale miglior canzone se non “LA COPPIA PIU’ BELLA DEL MONDO”?

D: Le immagini te le regala Sarri, la musica la scegli tu.
Quale consideri il video perfetto per l’abbinamento musica/partita?
R: LAZIO-NAPOLI 0-3

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

«I mostri? Le leggi sul copyright»

D: Gerardo, sei sul sito ufficiale dei «mostri».
Quali consideri i peggiori «mostri» che hai affrontato?
R: mah … non credo di aver affrontato mai mostri al momento … anzi pensandoci bene e ironizzando un po’, i «mostri» attuali sono le leggi sul copyright che purtroppo non mi permettono spesso di caricare in rete i miei filmati perchè bloccati.
E la cosa triste è che poi, fai un giro più largo nella Rete, e scopri che navigano liberamente e senza censura filmati terribili di violenza e crudeltà senza nessun problema.
Ecco che allora mi sento come affrontare un terribile MOSTRO 😀

faCCebook è anche su Telegram: unisciti al canale!

Un video per i tifosi di Napoli e Roma

D: Ho una richiesta per te.
La cultura è la prima arma per combattere i «mostri» come violenza e discriminazioni, elementi spesso presenti nei nostri stadi.
Con la stessa tecnica utilizzata per SupedrSarriBros, perché non realizzi un videoclip per unire la tifoseria del Napoli con gli ultrà della Roma?
Un video da condividere INSIEME, un primo passo per rompere quel muro di tensioni createsi tra le due tifoserie.
Se funziona, penseremo alle altre squadre.
Sarebbe una strada interessante per sfruttare la tua notorietà, a favore del mondo del calcio.
Che ne pensi? Saresti disposto?
R: Certo che sarei disposto!
Non nego che mi manca molto l’amicizia che anni fa esisteva con i cugini romanisti.
Purtroppo la tragedia di Ciro Esposito sarà impossibile da dimenticare e ci vorrebbe sul serio uno sforzo enorme per riappacificare le due tifoserie.
Provare non costa nulla.

D: L’intervista termina con un messaggio in bottiglia da lanciare nell’oceano della Rete.
A te l’ultima parola Gerardo!
R: Dedicatevi a ciò che vi appassiona!
Non è mai troppo tardi.
Ed aggiungo una citazione:

“Scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare nemmeno un giorno in tutta la tua vita” (Confucio)


Restiamo in contatto: ricevi la newsletter

Non sono un Pirata, sono un Lettore (di ebook)

L’ebook di Tiziano Terzani a 11€

Quest’estate, in spiaggia, spopolavano i libri di Tiziano Terzani.
Forse per una banale coincidenza oppure per l’effetto passaparola, sta di fatto che sotto gli ombrelloni del lido becco due amici leggere le storie del medesimo autore: «La fine è il mio inizio»«Un indovino mi disse».

Ammetto l’ignoranza: io non conosco lo scrittore Terzani e – a dirla tutta – sono all’oscuro anche della sua carriera come giornalista.

Decido di rimediare e corro su Amazon per acquistare i due ebook: «La fine è il mio inizio» è proposto ad un prezzo sbalorditivo di 10.99€ mentre «Un indovino mi disse» ad un più accettabile – ma sempre esagerato – costo di 6,99€ (i prezzi nel tempo potrebbero cambiare).

Perplesso, mi chiedo: come può un ebook essere così esoso?

Ebook e cartaceo: medesimo prezzo

Parliamo di un prodotto digitale: un documento dematerializzato, non spreca la carta cioè non distrugge gli alberi, non prevede la consegna nelle librerie e salta tutti gli anelli della filiera produttore-consumatore.

L’importo, quindi, non dovrebbe risentire degli incrementi applicati da ogni componente della distribuzione.

E allora perché i due ebook sopracitati sono venduti con lo stesso prezzo delle versioni cartacee?

Mistero dell’editoria italiana.

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

E’ facile essere un Pirata

Navigo sul web ed (orologio alla mano) impiego due minuti per trovare gratuitamente i due ebook in formato pdf, pronti da convertire ed essere copiati sul mio Kindle Paperwhite
.
Due minuti, centoventi secondi per risparmiare (illegalmente) circa 18€.

Eppure, questa malsana idea non sarebbe mai balenata se il prezzo degli ebook fosse stato accettabile.


Intendo una cifra ragionevole, non certo gli improponibili 10.99€ ma nemmeno gli 0,99€ di un’offerta lampo.
Ad esempio, un equilibrato 2,99€ che accontenti tutti, dal produttore allo scrittore ed infine anche l’indifeso consumatore.

Come sconfiggere la pirateria

Mentre i grandi esperti del settore discutono e non trovano mai un accordo intelligente, oggi l’unica arma utilizzata per combattere il download illegale resta la repressione con il blocco del sito irregolare ad opera della polizia postale – un ago in un pagliaio.

Al contrario, non si vuole comprendere che una politica giusta dei prezzi spingerebbe gli utenti ad acquistare presso gli store ufficiali – con la qualità e gli indubbi vantaggi garantiti dal marchio.

Dopotutto, il mastodontico «mostro» della pirateria in Rete ingrassa e si alimenta anche per l’ignoranza e l’ingordigia umana.

La polizia di Londra blocca un sito: in pochi minuti, il PIrata ne troverà un altro ...

Sanremo, due link per il download (gratuito)

Scaricare gratis il cd di Sanremo

Ho deciso, oggi gioco sporco.
Pubblico ciò che in molti fingono di ignorare: la facilità con la quale si può scaricare gratuitamente il CD di Sanremo2014.

Ovviamente ricordo una regola elementare: violare il copyright è un’azione illegale e come tale merita una sanzione.

Però mi chiedo: è altresì condannabile chi segnala un sito per il download non autorizzato?

La risposta è da carpire tra i commi e gli asterischi della giungla di leggi del settore, nei verdetti della Cassazione ed i ricorsi dell’Associazione dei Consumatori … una letteratura fumosa che lascio agli esperti della materia (e alle case discografiche).

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Ciò che infastidisce, invece, sono le demenziali crociate legate al momento: perché simulare indignazione verso il fenomeno della pirateria in Rete solo in occasione di eventi mediatici importanti?

Spenti i riflettori, forse la violazione del copyright svanisce di colpo?
Possibile che dopo vent’anni non si sia ancora trovata una soluzione valida per convincere l’utente ad acquistare i brani del proprio cantante preferito attraverso il canale ufficiale e non dal mercato parallelo?

Scaricare il cd di Sanremo è illegale (ma elementare)

Gli assurdi prezzi di un cd

Sul sito ufficiale della RAI non c’è traccia del CD, nessun link per comprare on-line i singoli brani o l’intero spettacolo.

Cerco su Amazon.it: il CD audio di Sanremo2014 costa 11,80€ (spedizione gratuita per ordini sopra i 19€ altrimenti va aggiunto il prezzo del corriere, posta ordinaria …).
Curiosità: al momento in cui scrivo, il CD audio di Sanremo2013 è proposto a 15,74€ (sempre peggio).

Non trovo ancora nulla su Google Play mentre su ITunes c’è la possibilità di scaricare la singola canzone (da 0,99€ a 1,29€ a pezzo) oppure acquistare delle collezioni che includono tutti i brani della manifestazione canora (siamo sui 8,99€). La difficoltà c’è: devi essere un utente Apple oppure aver installato il software Itunes sul tuo computer (anche Windows).

Con un po’ di buona volontà, come si evince, è possibile rispettare le regole e comprare/scaricare il CD di Sanremo2014 a costi contenuti.

Se, invece, sono un tipo impaziente e non amo perder tempo con programmi, app, registrazioni, cloud e sincronizzazioni tra dispositivi basta accedere ad un qualsiasi motore di ricerca e digitare “download sanremo 2014 mp3”.

Si presenteranno innumerevoli possibilità, anche gratuite.

faCCebook è anche su Telegram: unisciti al canale!

Tre link per il download

Se non sono soddisfatto del risultato e becco il solito sito porno, senza scomodare il temuto Emule – il padre dei client P2P – vi consiglio FileCrop, il motore di ricerca per i files condivisi. Digitate le solite parole-chiave e certamente otterrete un link valido …

Se il Garante della Comunicazione o il Sovrintendente dei Beni Culturali non ha censurato ancora questo post, resta lo spazio per mantenere la promessa: il Lettore non va mai tradito, a voi i due link:

DepositFiles per il download dell’intera collezione sanremese (io non ho scaricato e provato la bontà del file, sono contro il download illegale)
YouTube scegliere il singolo brano che si vuole ascoltare, poi copiare l’indirizzo in VidToMp3 per convertire il video in mp3


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Michele Serra, fatti furbo

Una domanda per Michele Serra

Chiedo al geniale Michele Serra: «è intelligente vendere il tuo ultimo libro, Gli sdraiati, in formato digitale al costo di 8,99€

L’ammetto senza pudore: l’avrei voluto acquistare perché seguo il giornalista di Repubblica con entusiasmo, apprezzo il suo stile ed in questa fase della vita il tema padre-figlio mi appassiona particolarmente.

Accedo ad Amazon per comprare/scaricare l’e-book e resto sbigottito dall’importo. Possibile?
Un’opera “dematerializzata” costa quanto il libro classico (difatti, la versione cartacea viene proposta – sempre dal sito di Jeffrey Bezos – a 9€).

Da una veloce indagine via web, evinco che il prezzo “ufficiale” della Feltrinelli è proprio 9€ (analogamente per la Mondadori).

Sono convinto: questo “cartello” digitale/cartaceo è un incentivo alla pirateria.

Michele Serra, fatti furbo!

Generazione ebook

Che senso ha oggi –  per la generazione internet – acquistare un e-book alla stessa cifra del libro standard?
Dove è il vantaggio?

Lo scrittore dovrebbe carpire le potenzialità della tecnologia e non esserne vittima tanto più che nessuno mette in discussione la dovuta (e giusta) ricompensa all’autore ma, sicuramente, è opinabile la scelta (marketing).

Se compro un ebook tramite un sito non dovrei automaticamente risparmiare visto che salto l’intera filiera di distribuzione, evito l’utilizzo del materiale, salvaguardo l’ambiente (in questo caso, per lo spreco della carta) e pago solo il copyright?

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

MP3, esperienza da imitare

Le major musicali hanno contrastato (con successo) il download illegale degli mp3 proponendo tramite i loro web-store i singoli brani al prezzo di 0,99€.

Con un costo pressoché irrisorio, anche al più irremovibile e convinto anarchico della Rete sorge il dubbio se scaricare legalmente ed usufruire di tutti i vantaggi dell’opera digitale (ad esempio, accesso da ogni dispositivo connesso in qualunque punto del pianeta) oppure violare la legge ed accontentarsi di una bassa qualità del brano/film/libro.

faCCebook è anche su Telegram: unisciti al canale!

«Gli sdraiati», acquisto rinviato

Non si offenda il buon Michele Serra ma io desistito dall’acquisto del suo e-book.
Se reputa queste (moderne) considerazioni valide, può inviarmi una copia autografata de “Gli sdraiati”, meglio se digitale.


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Translate »