faCCebook.eu

Sbatti il mostro in homepage!

Tag: dimenticare

Natale ghiacciato [Domande perBeni]

L’odio per il Natale

“Gentile Beni, da otto anni odio il Natale.
La mia psicologa dice che l’odio deriva da ciò che prima era amore.
Il mio ragazzo mi lasciò a Maggio, ma si chiamava Natalino.
Mi dai un consiglio?”
PasqualinaZu

Se l'amore finisce a Natale ...

Antonio P. Beni risponde

Cara PasqualinaZu,
Il Natale è una festa che è sempre esistita, anche prima della nascita di Gesù.

Nei secoli religione e paganesimo hanno modificato il suo nome, lasciando invariato il risultato: gente piena di cibo mangiato con parenti ubriachi.

A differenza tua, mio cugino perse il suo amore proprio il 25 dicembre.

Ricordo le sue lacrime scendere copiosamente sul menù natalizio, facendo diventare tutti tristi.
Anche Babbo Natale, che allora esisteva, pianse.

Zia Ghida, pace alla sua anima, gli consigliò di immergere la punta del naso e poi quella del sedere, in due litri di vino bianco ghiacciato.
Il risultato fu incredibile, mio cugino dimenticò la perdita del suo amore.

Forse per il principio di congelamento, forse per aver bevuto tutto il vino riscaldato sapientemente, seppur fatto col culo.

Solo ghiacciando altre parti del tuo corpo, scioglierai il tuo cuore e potrai augurare un buon Natale.

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Chi è Antonio P. Beni, esperto in aMORE

Scrivi ad Antonio P. Beni





Acquista l’ebook di Antonio P, Beni!

Le cose degli Altri è anche cartaceo


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Perché dimenticare l’amore? [Domande perBeni]

Dimentica l’amore
(ma non di buttare la pasta)

“Gentile Dr. Beni,
c’è quest’ uomo che abita con me e dice di essere mio marito, ma io non so chi sia. 
Parenti e amici mi dicono che il giorno delle mie nostre nozze, dopo il sì di risposta al prete, sono fragorosamente caduta. 

Al mio risveglio ricordavo tutto, il mio nome, le scuole frequentante, il pin della sua carta di credito, ma di lui niente!

Tra tutto quello che si può dimenticare, perché io ho dimenticato l’amore?”
Drusilla

Dimenticare un amore?

Antonio P. Beni risponde

Cara Drusilla, la tua lettera mi ricorda una storia che lessi due giorni fa.
Una storia bellissima, avvincente e speciale.
Peccato che non ricordi il finale, i protagonisti e la storia stessa.

L’amore è spesso un perdersi e ritrovarsi.

La maggior parte delle persone dopo pochi anni di convivenza commenta nel buio della notte “Perché mai sto con questo?”

Nel tuo caso non hai dovuto attendere mesi o anni, né di spegnere la luce.

Quando l’amore della tua vita diventa un estraneo e sono passati solo due minuti, le domande da farsi sono altre.

  1. Ho chiuso l’acqua prima di uscire?
  2. Potrei essere già sposata con un altro e non saperlo?
  3. Perché mi ricordo della suocera di questo?

Ho studiato un caso come il tuo durante il mio tirocinio.
Al tempo ero giovane, inesperto e amavo sniffare arachidi salate in superficie.
Lei si chiamava Eva, aveva vent’anni ed era bellissima.
Mi innamorai senza pensare alle conseguenze.

Infatti, dopo una fugace fuga d’amore a Casoria, cittadina che al tempo ere definita la Parigi di Napoli Nord, lei mi lasciò.
Il motivo fu semplice, non ricordava io chi fossi, né perché volessi costringerla a sniffare arachidi.
La delusione fu tanta, mi durò quasi due giorni.

Capisco che tuo marito oggi si senta frustrato, solo e senza leve per farti stirare le sue mutande, e che tu ti senta di tradirlo ogni volta che vai a letto con lui, ma avete un’opportunità.
Rinnovare ogni giorno il vostro amore: dimentica cosa vi sta dividendo, ricorda solo cosa vi ha uniti.

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Chi è Antonio P. Beni, esperto in aMORE

Scrivi ad Antonio P. Beni





Acquista l’ebook di Antonio P, Beni!

Le cose degli Altri è anche cartaceo


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Translate »