La proprietà di simmetria

La distanza da un punto A ad un punto B è uguale alla distanza dal punto B al punto A

Secondo l’infallibile proprietà di simmetria, la distanza tra Libia e Italia è uguale alla distanza tra Italia e Libia?

Un libico ed un italiano, dunque, percepiscono la medesima lontananza?

Possiamo affermare – come la geometria suggerisce – che, oggi, il distacco tra Europa ed Africa, non dipende da quale costa si osserva?

La prospettiva di un siriano è opposta alla percezione della realtà di un tedesco: per l’africano, il percorso verso la Germania – anche se a prova di vita – è possibile.
Per il tedesco, invece, la Syria è un luogo talmente lontano da risultare immaginario.

Le distanze non sono (più) simmetriche?

L’orizzonte è davvero così distante?

Dalla spiaggia, osservo l’orizzonte.

Piccole onde salgono e scendono dai piedi in veloci, freschi movimenti perpetui.
Il sole tramonta sul mare, una palla rossa incandescente pronta ad immergersi per ricomparire dall’altro capo del pianeta.

Mentre la natura disegna l’ennesimo meraviglioso quadro, la proprietà di simmetria, oggi mi appare ancora meno convincente.

L’orizzonte è davvero così distante?
La curva che delimita l’infinito, è proprio irraggiungibile?
E se cambio prospettiva, il concetto vale ancora?

faCCebook è anche su Telegram: unisciti al canale!

Distanze, dipende dal punto di vista?

Se fisso il punto di riferimento all’orizzonte e scruto la riva, la spiaggia è ancora una meta inarrivabile?
Oppure la disperazione, la voglia di cambiare, il desiderio di vivere, trasforma il tragitto da impossibile a possibile?

La distanza tra due punti non presenta sempre la medesima misura.
Mi sa che dipende con quali occhi osserviamo la destinazione.


Restiamo in contatto: ricevi la newsletter