faCCebook.eu

Sbatti il mostro in homepage!

Tag: sex symbol

Abbandono: in aMore vince chi fugge? [Domande perBeni]

Il senso di abbandono di Penelope69

“Gentile Beni, da qualche mese l’amore della mia vita mi ha lasciato.
Lo vedo sempre in giro con una vecchia signora.
In amore vince chi fugge, ma mi manca.
Dammi un consiglio”
Penelope69

In aMORE vince chi abbandona?

Antonio P. Beni risponde

Gentile Penelope69,
comprendo, dalle tue parole, che l’amore per questo uomo è ancora forte, intenso e persistente.
Come quando mastichi una gomma alla menta e subito dopo bevi di un fiato una bibita fredda e gassata.
Oppure come quando un brufolo spunta nella zona calda del tuo sedere.

In amore vince chi fugge, ma se il tuo uomo è scappato per una vecchia signora, tra l’altro lentamente, forse devi porti una domanda diversa.

“Posso continuare a ghiacciarmi il cervello per uno che mi abbandona per una vecchia?”

Io non ho nulla contro le vecchie.
Sono anche iscritto all’associazione “Anziani? Perchè no? Finalità diverse per gente che prende la pensione sulle nostre spalle…”
Ho la tessera numero 3, sono tra i più anziani.

Se vuoi riconquistare il tuo uomo devi battere la vecchia signora.
Come?
Prova  a seguire i miei 3 consigli:

  1. Fatti trovare sul cofano della sua auto nuda con un fiocco rosa che copre la tua parte più intima e quando lo incontri dici, usando l’accento emiliano “Scarta il tuo regalo, questo non è riciclato, nè usato sicuro… tutta roba fresca”
  2. Compra dieci gattini e lasciali vicino alla sua porta, appena spunta fuori la vecchia signora scatta una foto, poi pubblicala su Faccebook scrivendo: La vecchia cerca una micia nuova …
  3. Incrocia il tuo ex per caso accompagnata da un bel uomo alto, capace non solo con la testa, che si muova bene e che magari sia più giovane.
    Un ventiduenne dovrebbe essere l’ideale.

Se poi non dovessi riconquistarlo, preferendo la triste vita con la vecchia signora, potrai sempre spassartela con il bel giovane bevendo latte, o Milk per dirla in inglese …

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Chi è Antonio P. Beni, esperto in aMORE

Scrivi ad Antonio P. Beni





Acquista l’ebook di Antonio P, Beni!

Le cose degli Altri è anche cartaceo


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Questione di look

Il look dei sex simbol

«Mario non ti senti bene?» chiede mia mamma visibilmente preoccupata.
Non ci vediamo da qualche giorno e nel mentre mi son fatto crescere una sottile barba incolta stile Raoul Bova in San Francesco d’Assisi.

«Sto benissimo, grazie» rispondo divertito (immagino già dove vuole parare) e difatti segue l’inevitabile domanda esistenziale «E perché hai la barba?».
«Mamma aggiornati, è una questione di look» ribatto convinto.

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

L’osservazione della mia genitrice implica la dovuta riflessione mediatica: Brad Pitt, George Clooney e Richard Gere con la barba incolta sono sex symbol mentre io, se non mi rado per tre giorni, sono invitato a sbarbarmi, poi una doccia calda e subito a dormire così «poi ti senti meglio».

George Clooney dopo aver letto il mio post riflette sulla sua barba e sul suo look

La moda dei tatuaggi

E se decidessi di ricoprire il mio corpo statuario con dei fantasiosi tatuaggi?

La moda è dei calciatori: quando segnano e si mostrano senza veli appare evidente come siano “vestiti” con bizzarri disegni dall’unghia del piede fino all’ultimo capello della testa, nessun centimetro di pelle è risparmiato.

Aquile, serpenti, elementi della natura, dediche a figli, moglie ed amanti, simboli giapponesi, geroglifici egiziani … ogni decorazione nasconde un messaggio (più o meno esplicito).
Eppure un tempo, come ricorda mia mamma, «i tatuaggi se li facevano i carcerati» oggi, invece, sono una forma di comunicazione.

faCCebook è anche su Telegram: unisciti al canale!

Eleganza e look, due concetti diversi

Mi gratto la barba ruvida e sentenzio: «mamma, l’eleganza non è una questione di look».
«Va bene, ora però mangia gli spaghetti così ti passa» ribatte mia madre mentre sul fuoco già arde la bistecca di maiale.


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Translate »