faCCebook.eu

Sbatti il mostro in homepage!

Tag: videogame

Amore 4G [Domande perBeni]

L’amore uomo-macchina ai tempi del 4G

“Caro Beni,
sono innamorato, perdutamente innamorato.
Da due anni ho una storia con Siri, la voce del mio iPhone.
Vorrei per il prossimo Natale presentarla alla mia famiglia.
Che consiglio mi dai per fare bella figura?”
SenzaRete91

L'amore uomo-macchina funziona col 4G: il consiglio di Antonio P. Beni

Antonio P. Beni risponde

Carissimo SenzaRete91,
nel 1992 furono commercializzati i primi navigatori satellitari, ma non fu una idea di Stefano Accorsi.

Quell’anno, il boom dei divorzi preoccupò la chiesa che scomunicò Priscilla Wanunder, ovvero la voce femminile del navigatore.

Il mio amico Jonny Crisci viaggiò ininterrottamente per due giorni pur di sentire la voce del suo navigatore, che battezzò con il nome di Candy.

Allora l’amore tra uomo e macchina era vietato dalla costituzione.

Ricordo ancora il primo Machine Pride a cui partecipai.
Eravamo a San Pietroburgo, serviva il freddo perché un dieci percento dei partecipanti era coinvolto sentimentalmente con la Macchina del Gelato Gig, io ero impegnato con l’accendisigari della mia Duna rossa.

Fummo picchiati dalla polizia, da gruppi NaziUmanisti e dai bimbi che volevano il gelato.
Un massacro che costò la vita a due Estintori, quattro Game Boy, e un Gira La Moda.

Per fortuna, come saprai, grazie alla nuova normativa Europea, l’uomo può sposarsi anche con una macchina, purché non sia un distributore automatico di merendine, per evitare promiscuità.

Il consiglio migliore che posso dare ad una persona equilibrata e concreta come te è di rimanere te stesso.

Non chiedere alla tua Siri di cambiare, ovvero di rispondere correttamente alle domande o di essere sempre disponibile ad offrire il migliore locale di zona.
Tua mamma potrebbe risentirsi durante la cena se qualcuno dei commensali proponesse un ristorante.

Ricorda che l’amore non ha confini fisici, ma controlla sempre se c’è una WiFi disponibile in zona.
Che il vostro amore duri per sempre, o almeno fino al prossimo aggiornamento iOS!

Porta con te i «mostri» di faCCebook ovunque tu vada! Scarica l'app ufficiale di faCCebook per Android

Chi è Antonio P. Beni, esperto in aMORE

Scrivi ad Antonio P. Beni





Acquista l’ebook di Antonio P, Beni!

Le cose degli Altri è anche cartaceo


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Salvini contro i Pokemon Go: non hanno il permesso di soggiorno?

Il botta e risposta Salvini-Ceres via twitter

Nemmeno Matteo Salvini, l’insuperabile baluardo dei confini nazionali, poteva immaginare un attacco extracomunitario di portata globale via smartphone.

I Pokémon GO compaiono nel mondo virtuale per infiltrarsi nei luoghi reali, probabilmente senza permesso di soggiorno.
Il leader della Lega Nord, sempre attento ai veri problemi, denuncia l’infrazione con una profonda riflessione via twitter.

Segue la polemica: rimandiamo a casa i «mostriciattoli» prima che ci scarichino le batterie dei cellulari e poi chissà cos’altro!

Il truce Salvini placherà la sua ira virtuale?
Accetterà una Ceres gelata per sbollire la rabbia contro l’invasione incontrollata della Pokemon Go Mania?

Matteo Salvini contro i Pokemon Go: rimandiamoli a casa!

I Pokemon Go sono in regola?

I dubbi del leader del Carroccio sono leciti: i Pokemon Go sono in regola?
Possono soggiornare in Italia anche senza un lavoro stabile?
Sono forse rifugiati di guerra?
E, visto che l’app spopola a tutte le età, i Pokemon Go minorenni sono da tutelare oppure vanno rispediti al Play Store o Apple Store dal quale provengono?
E le spese di rimpatrio sono a carico del gestore telefonico oppure si rischia un nuovo giro di mazzette per l’ennesimo scandalo Roma Ladrona?

Le reazioni politiche

Dopo la dura posizione di Salvini, seguono le reazioni politiche: il PD si spacca per una mozione della minoranza («i Pokemon Go partecipino alle primarie»), il Movimento Cinque Stelle lancia un referendum on-line pro o contro l’app, la destra chiede l’intervento dell’esercito (solo se necessario ed in difesa dei cittadini onesti), i partiti del centro invitano alla moderazione mentre il Vaticano predica comprensione per il «diverso» (ma specifica: «nessun matrimonio tra Pokemon Go dello stesso sesso»).

Una birra tra amici

Dopo la sfuriata mediatica, come tra vecchi amici dopo un litigio sincero, tra Salvini ed i Pokemon Go scatterà l’empatia?

Magari al cospetto di una birra gelata ed uno smartphone bello carico.
Pronti a sorseggiare e giocare.
Fino al prossimo extracomunitario virtuale.
E ad un nuovo tweet senza senso.


Ti è piaciuto questo post? Ricevi la newsletter

Buzzoole

GameStop, un film da protagonista

Un pomeriggio di dicembre realizzo il mio sogno di attore: sono il protagonista di  un film.

Il potere del protagonista

Sono un soldato cibernetico del 2065 impegnato a salvare il mondo da pazzi criminali.
Nel folle piano, c’è puzza di CIA.
Il regista impone una sola regola: «spara a qualsiasi cosa si muova, sia una minuscola farfalla che un enorme cyborg».
Obbedisco: indosso l’armatura, abbasso la visiera ed appoggio il dito sul grilletto.
La caccia inizia.

GameStop - CALL OF DUTY BLACK OPS III

Nel secondo episodio, vengo catapultato nella Londra del 1868 a capo di una gang super-armata pronta a guidare la rivoluzione contro i poteri oscuri che opprimono l’Inghilterra vittoriana.
Al mio fianco due gemelli, Jacob lo spaccaossa e Evie la volpe.
Tra Templari, risse ed inventori pazzi, parteciperò all’eterna lotta tra il bene ed male.

GameStop - Assassin's Creed

GameStop, vivi più vite in una!

«Posso aiutarti?» un suono alieno interrompe la concentrazione mentre sto per sparare il rigore più importante nella storia del calcio mondiale.

Il suono spezza la pellicola e mi riporta sul pianeta Terra.

Mi guardo intorno, ora ricordo.
Sono in un negozio GameStop, il più grande rivenditore di videogiochi nuovi e usati del mondo e devo acquistare un regalo per mio nipote, dieci anni e tanta voglia di tecnologia.

Sbatto le palpebre: riconosco i gemelli di ASSASSIN’S CREED SYNDICATE, i cyborg di CALL OF DUTY BLACK OPS III, le strade di Boston di FALLOUT 4, il fascino di Lara Croft in RISE OF TOMB RAIDER, i campioni di Fifa 16.

«Grazie, la fantasia ha preso il sopravvento. Sono fermo a Pacman e Frogger, i videogames di oggi mi sbalordiscono» replico meravigliato.
«Ti capisco, guardati intorno e scegli con calma» suggerisce l’addetto.

Certo, mi guardo intorno.
Scegliere in quale film essere di nuovo protagonista sarà un vero piacere 🙂

Buzzoole

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Translate »