faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Giovedì 06 Settembre 2012
Nicole Minetti, la (moderna) principessa sul pisello
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

La consigliere della regione Lombardia conferma fedeltà agli ideali di Berlusconi a dimostrazione che la loro relazione è sincera e scevra di interessi economici. La Minetti sia di esempio per i giovani: la sua vita - a diritto - viene definita la moderna favola della principessa sul pisello. A voi la storia ...


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 06/09/12
 

Leggo con gioia la dichiarazione di Nicole Minetti: «ammiro gli ideali di Silvio, per questo non mi dimetto». E' evidente, è la proclamazione di una donna innamorata.

Placato il desiderio della «belva», la giovane ed ingenua consigliere della Regione Lombardia esce allo scoperto, si spoglia di ogni reticenza e mostra i suoi pensieri senza veli. Nuda da ogni censura, concede alle masse l'esempio da seguire: la fedeltà, nonostante tutto.

Il suo amato è caduto nel dimenticatoio e lei - a dimostrazione del suo sentimento sincero - non l'abbandona. Rinuncia ad una brillante carriera cinematografica, con abnegazione evita le passerelle di miss Italia e ribadisce la scelta di campo che l'ha portata agli onori delle cronache: in primis, la coerenza.

 

 

La vita di Nicole Minetti è una favola moderna, modello per i nostri giovani. Era una delle tante, poi l'incontro con lo sconosciuto Silvio che le ha cambiato il destino. Oggi, a diritto, è nota a livello planetario come la nuova principessa sul pisello.

Si racconta, infatti, che in una notte di tempesta, la sua auto andò in panne alle porte di una grande villa di Arcore. Il proprietario, accortosi di quella fanciulla in difficoltà, l'accolse e le offrì la dovuta accoglienza.
Fu invitata a rimanere per la notte: le fu assegnata la stanza e - a sua insaputa - il ricco signore fece preparare il letto mettendo un lingotto d'oro sotto una serie di venti materassi, venti guanciali e venti cuscini, al di sopra del quale fu preparato il giaciglio per la notte.
La mattina dopo, al risveglio, l'uomo chiese alla ragazza come avesse dormito: la fanciulla rispose che non era riuscita a chiudere occhio perché c'era qualcosa di duro nel letto che le aveva dato fastidio.
Il ricco signore, felicissimo di questa risposta, pensò che solo una donna onesta e sensibile potesse percepire la presenza del lingotto.

E fu subito amore.

 
[1388 letture]
 
 
Mostri categoria Donne  Tutti i mostri di Settembre
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 8
 

Il mostro di ieri
(05 Settembre)

 

Il mostro di domani
(07 Settembre)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (nessun commento)

Non sono presenti commenti
(è possibile inviare commenti
solo per il mostro di oggi)
 
 
 
Mostri simili
 
  • 11 Ottobre 2012: «Nicole Minetti for President!»
    Commenti: 0
     
  • 04 Settembre 2012: Playstation, la moderna baby-sitter
    Commenti: 0
     
  • 17 Luglio 2012: Nicole Minetti ed il desiderio della «belva»
    Commenti: 1
     
  • 19 Gennaio 2012: Schettino, il moderno Ulisse
    Commenti: 0
     
  • 23 Gennaio 2011: Grava, l'eroe del Napoli un esempio contro i mercenari del calcio moderno
    Commenti: 0
     
 

Parole più frequenti

dimmi 2010 Messaggio
rifiuti Terra Scampia
case calcio Festa
pagina NATALE mestiere
Politica Sciarelli Berlusconi
oggi Fuochi giorno
BLOG chiuso automatico
ambientale mito Vita
cosa personali mostro
Napoli Perchè mia
prima TELEVISIONE tutti
Antonio Beni MOSTRI
Italia stagione ufficio
Mondo contro lavoro

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.11 Secondi