faCCebook.eu - blog di denuncia: il mostro del giorno
Il mostro di Giovedì 23 Giugno 2011
Vita da ufficio: il dilemma dell'aria condizionata
 
 
Perchè questo mostro è stato proposto?

In estate la convivenza con i colleghi d'ufficio è ancora più complicata per colpa dell'aria condizionata: c'è chi la vorrebbe sempre accesa e chi no. In entrambi i casi vige l'INTOLLERANZA e spesso l'ufficio si trasforma in un igloo, come nel mio caso! Per fortuna che fra poco arrivano le sospirate vacanze ...


Monster's Blog
Scritto da webmonster il 23/06/11
 

La vita d'ufficio è complessa, lo possono confermare tutti gli impiegati che lavorano inchiodati ad una scrivania per otto ore al giorno, fermi in una stanza con lo sguardo perso nel monitor del loro computer.
I più fortunati sono dotati anche di un collegamento ad internet, almeno possono "viaggiare" con la fantasia in luoghi esotici guardando le immagini di isole caraibiche ed avere la (magra) consolazione di un bel tramonto alle Maldive come sfondo del desktop.
Il problema della permanenza in ufficio nel periodo estivo non è tanto lo stress del lavoro o la voglia di scappare al mare, purtroppo si devono attendere le sospirate (e brevi) vacanze, non c'è alternativa almeno per chi, come me, è un lavoratore dipendente.
Il vero dramma, invece, è la convivenza con i colleghi resa ancora più problematica dalla gestione dell'aria condizionata (almeno negli uffici che hanno la fortuna di averla).
Osservando i miei colleghi sono giunto alla conclusione che esistono due tipi di comportamenti, entrambi all'insegna dell'intolleranza.

 

 

L'atteggiamento più diffuso è il seguente: la mattina, il primo che arriva chiude le finestre dell'ufficio, abbassa le tapparelle, attiva il condizionatore alla massima potenza ed attende che l'aria fredda trasformi la stanza in un frigorifero. Raggiunti gli zero gradi centigradi, l'ufficio diviene simile ad una grotta di alta montagna con il suo microclima interno basato sulla fievole energia sprigionata dai deboli raggi di sole che penetrano tra gli spiragli della tapparella sbarrata e dove il calore è un perfetto sconosciuto.
Il collega-fanatico-dell'aria-condizionata non si accontenta di raffreddare la stanza, la deve trasformare in una cella frigorifera! imponendo il condizionatore-no-stop per l'intera giornata, straordinari compresi. Gli abitanti dell' "ufficio-grotta" lavorano in situazioni estreme, il colorito della pelle diviene sempre più cadaverico e si liberano dalla morsa del freddo solo per andare alla toilette.
L'antagonista del fantatico-aria-condizionata è, invece, il collega-integralista, colui che non vorrebbe mai attivare il condizionatore. Anche se la giornata è torrida con temperature africane, questa seconda tipologia di persone preferisce aprire le finestre, arieggiare gli ambienti e l'ufficio, in breve, si trasforma in un bagno turco.
Gli sfortunati compagni del collega-talebano sudano le famose sette camicie sottoposti ad una sauna perpetua e vivono l'uscita dall'azienda come la liberazione dalle fiamme dell'inferno.

Questa opposta visione della vita d'ufficio estiva tempra il fisico di noi impiegati sottoponendoci a forti sbalzi di temperature poichè percorrendo il corridoio aziendale in alcune stanze vige la regola del fanatico-dell'aria-condizionata mentre in altre regna il collega-talebano-ufficio-forno.
Eppure, è noto che «in medio stat virtus», ma si sa che in guerra vincono gli estremismi ed è difficile trovare un armistizio che accontenti tutti.
Resistiamo, l'ufficio igloo/forno (a secondo di chi avete come compagno di stanza) tornerà ad un clima mediterraneo con la fine dell'estate, vero Paola?

PS: per chi non lo sapesse, Paola è la mia collega di stanza che spara il condizionatore alla massima potenza, l'ispiratrice di questo topic ;-)

 
[1187 letture]
 
 
Mostri categoria Lavoro  Tutti i mostri di Giugno
 Vedi tutti i mostri simili  Raccomanda questo mostro
 Segnala abuso  Persone on-line: 27
 

Il mostro di ieri
(22 Giugno)

 

Il mostro di domani
(24 Giugno)

 
 
Share |
 
 
 
Bacheca (3 commenti)
 
16:14

per fortuna ke sono sola nella mia stanza quindi no problem!!!!!

 
14:34

caro, ma tu arrivi prima di me in ufficio!!!!!...quindi dovrei cambiare il titolo (ed il contenuto) del tuo articolo in 'il dilemma dell'aria condizionata e l'ufficio-FORNO" (Paola)

 
11:33

quando posso spengo sempre i condizionatori, a mensa, nel bagno ovunque! Non rivelerò chi sono per non essere fermato dai fanatici dell'aria condizionata

 
 
 
Mostri simili
 
  • 29 Maggio 2013: Franca Rame, perché è nell’immaginario collettivo
    Commenti: 0
     
  • 24 Maggio 2013: Serata parigina, très bien: sogni di una notte di mezza estate
    Commenti: 0
     
  • 09 Aprile 2013: Napoli, il miracolo della discarica trasformata in isola ecologica
    Commenti: 0
     
  • 03 Aprile 2013: In difesa dei miei cinque visitatori svizzeri, vittime dei luoghi comuni
    Commenti: 0
     
  • 27 Marzo 2013: [Casale di Carinola] Fotografa la tua frittata, 2013 – II edizione
    Commenti: 0
     
  • 25 Marzo 2013: Il rifiuto-zero: la soluzione per la discarica-Terra
    Commenti: 0
     
  • 16 Febbraio 2013: Il «Principio di relatività» della politica italiana
    Commenti: 0
     
  • 13 Febbraio 2013: L’influenza: affari o vera malattia?
    Commenti: 0
     
  • 28 Novembre 2012: Napoli penultima per qualità della vita? Un risultato straordinario
    Commenti: 4
     
  • 26 Novembre 2012: Il mio 42-esimo compleanno? Una giornata rivoluzionaria
    Commenti: 2
     
  • 19 Settembre 2012: Napoli, il vecchio palazzetto dello sport: ecomostro con discarica
    Commenti: 0
     
  • 18 Settembre 2012: «E' ufficiale: in Italia, la disoccupazione è al 100%»
    Commenti: 0
     
  • 02 Agosto 2012: [Vita d'ufficio] Il collega va in vacanza ed li monitor resta (acceso) in città
    Commenti: 0
     
  • 26 Luglio 2012: Il custode del millenario segreto dei ticket mensa
    Commenti: 0
     
  • 20 Luglio 2012: L'Ibra parigino a lezione di galateo?
    Commenti: 0
     
  • 05 Luglio 2012: Comunicato ufficiale in una notte di mezz’estate
    Commenti: 0
     
  • 26 Giugno 2012: Vita di ufficio: la tribù (di indiani)
    Commenti: 2
     
  • 05 Giugno 2012: FantaMario, il supereroe nemico dei «mostri»
    Commenti: 0
     
  • 29 Maggio 2012: Cellulari, l'infedeltà premia
    Commenti: 0
     
  • 16 Aprile 2012: Piermario Morosini: dovere di cronaca o pornografia mediatica?
    Commenti: 3
     
 

Parole più frequenti

rifiuti 8300€ NATALE
Papam Perchè ufficio
Italia Berlusconi chiuso
2010 senza mia
lapidi cosa tutti
Mondo oggi sopravvivere
lavoro Pendolare BLOG
Antonio giorno Scampia
deserto MostriMondiali Politica
Terra donano interpreta
mostro contro Beni
calcio Fuochi preferiti
Vita sfiduciato banali
MOSTRI Napoli TELEVISIONE

Newsletter Collabora Contatti FAQ Diario di bordo 
Seguici
Mario Monfrecola
webmonster
 

 



Risoluzione ottimale: 1152x864 Sito pensato, ideato e realizzato da Mario Monfrecola.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.12 Secondi